Nuove truffe tornano a infastidire i correntisti di Unicredit, BNL e Intesa SanPaolo attraverso tentativi di phishing. Sebbene più volte vi abbiamo illustrato come queste banche sono sicure e offrono diversi mezzi per difendersi, bisogna sempre rimanere aggiornati.

Ovviamente queste tipo di truffe non possono svuotare i conti correnti dato che ormai sono tutti protetti dalle One Time Password, ma potrebbero lasciar introdurre dei virus nei propri computer. Questi, detti anche malware, sono capaci di trafugare dati sensibili, password e files di ogni genere. Pare, quindi, normale rimanere sempre aggiornati per risultare sempre tutelati.

Le ultime truffe via email

Gli ultimi tentativi di phishing non hanno particolari che li differenziano dai precedenti, se non per l’oggetto delle email. Questa volta, i cybercriminali hanno deciso di illudere le persone della presenza di un bonifico a loro favore. Come ci si può immaginare e come da prassi, questo bonifico non può essere accreditato in quanto i propri dati non sono aggiornati. A tale avviso, segue uno di quei soliti link allegati che dovrebbero aiutare a risolvere la pratica.

Leggi anche:  Truffe online: anche Aruba è finita del mirino di criminali informatici

Purtroppo sappiamo che tali email riescono a truffare e ingannare una media di due persone su dieci, ma se ancora oggi i criminali ottengono questo risultato è colpa della poca informazione. A tal proposito, vi illustriamo come evitare i tentativi di phishing in tre semplici mosse:

  1. leggere sempre l’oggetto della email; se esso è un avviso che richiede un aggiornamento dei dati, la mail è fraudolenta.
  2. Se il testo della email presenta degli errori grammaticali (solitamente sono ben visibili), l’email è falsa.
  3. Tenere sempre presente che gli Istituti Bancari non contattano via email i loro clienti per delle questioni così delicate.