Kena e ho Mobile

Kena Mobile e ho.Mobile sono i due operatori virtuali più in vista nella battaglia delle tariffe low cost il cui principale interprete è Iliad. Sono i più richiesti per motivi semplici ma efficaci: danno più affidabilità degli innumerevoli competitor di questa categoria, essendo controllati da Tim e Vodafone, e offrono i pacchetti più completi e ricchi.

Analizziamo insieme quali sono le loro migliori offerte attivabili subito.

Kena e ho.Mobile: le offerte da 50 Giga

La tariffa proposta da ho.Mobile propone minuti e SMS illimitati verso tutti i numeri mobili e fissi nazionali oltre a 50 GB di traffico internet in rete Vodafone. Il prezzo è di 9.99 euro al mese, e l’unico limite riscontrabile è nella velocità di connessione. Chiamata dallo steso operatore MVNO 4G Basic, la velocità di connessione è limitata a 30 Mbps sia in download che in upload.

Sebbene non crediamo che possa rappresentare un problema nelle grandi città, potrebbe esserlo nelle piccole realtà cittadine. L’offerta prevede un costo iniziale di 19,99 euro, composti in 9,99 euro per l’acquisto della SIM e l’attivazione più 10 euro per la prima ricarica. Questa è l’unica tariffa attualmente disponibile dell’operatore ho.Mobile.

Leggi anche:  Iliad distrugge Vodafone che si difende efficacemente con le offerte di ho. Mobile

Kena Mobile, dal canto suo, ha ben tre pacchetti tariffari da vagliare al momento della scelta, ma è con la sola operator attack Kena Star 5 che che raggiunge i livelli della controllata da Vodafone. La sua promo a 5 euro consiste in: minuti illimitati di traffico voce verso tutti e 50 Giga di traffico dati in 4G LTE. È inoltre riservata ai clienti provenienti da Iliad e alcuni MVNO (ad eccezione di ho.Mobile!).

Oltre al costo di 5 euro ogni mese, all’attivazione bisognerà pagare 9,99 euro inclusa la nuova carta SIM.

Anche per Kena esiste un limite nella velocità di rete ridotta a 30Mbps in download e  appena 5,76 Mbps di banda disponibile in upload. È effettivamente la prima tariffa di Kena a proporre il 4G ma, con questi valori di banda, è come se ci trovassimo ancora su rete 3G.