Apple acquista una grossa fetta del produttore di chip Dialog per 300 milioni di dollari

Apple sta acquistando una parte delle azioni del produttore europeo di chip, Dialog Semiconductor, nel tentativo di controllare meglio la produzione dei suoi chip. L’accordo include 300 milioni di dollari in contanti per concedere in licenza alcune delle tecnologie di gestione energetica di Dialog e assumere il controllo di alcune risorse. Altri  300 milioni verranno impegnati per i prodotti di Dialog nei prossimi tre anni.

Come nota TechCrunch, questa è la più grande acquisizione di Apple in funzione alla mole di personale acquisito. Ma anche se l’azienda non ha acquisito Dialog a titolo definitivo, i 300 ingegneri costituiscono il 16% della sua forza lavoro totale.

La più grande mossa di Apple in termini di acquisizione di personale

Dialog ha una profonda esperienza nello sviluppo di chip e siamo entusiasti di avere questo talentuoso gruppo di ingegneri che da tempo supporta i nostri prodotti che ora lavorano direttamente per l’azienda di Cupertino“, afferma Johny Srouji, un noto produttore di hardware in una dichiarazione. “La nostra relazione con Dialog risale ai primi iPhone e non vediamo l’ora di continuare questo lungo viaggio insieme a loro“.

Leggi anche:  Apple al lavoro per sistemare il problema con i nuovi iPhone XS

L’anno scorso il Nikkei spargeva voci su una possibile idea che vedeva la società progettare i propri chip per la gestione dell’alimentazione e allontanarsi da Dialog. All’inizio di quest’anno Dialog ha detto che Apple aveva in effetti tagliato gli ordini, e i teardown suggeriscono che Apple potrebbe aver iniziato a utilizzare il proprio design al posto di un certo chip Dialog nell’iPhone XS Max. Questa acquisizione è probabilmente un modo per controllare la sezione sviluppo di Dialog più da vicino, così i progetti futuri diventeranno IP proprietari che la società sarà libera di usare e modificare a proprio piacimento.