valore vecchi telefoniI moderni smartphone rappresentano il surplus tecnologico dell’era moderna, ma c’è stato un tempo in cui i telefoni erano visto come semplici mezzi per chiamare ed al massimo inviare qualche SMS.

Quell’epoca è passata, ma questo speciale sui modelli più ricercati dai collezionisti potrebbe farvi sorridere ed esultare di gioia, visto che alcuni esemplari possono valere una vera fortuna. Mano allo spolverino e tutti giù in cantina a cercare uno di questi 10 costosissimi cimeli storici.

 

Telefoni da collazione: 10 modelli che valgono oro

I primi anni 90 hanno concesso dispositivi chiusi in se stessi. Tutt’al più si poteva inviare qualche messaggio SMS o prendere qualche appunto ma, nella maggioranza dei casi, ci si limitava all’uso delle semplici chiamate vocali. Non c’era un sistema operativo, nessun modding e di applicazioni nemmeno a parlarne. Tutto era limitato, semplice, e non c’era certo il problema di caricare il dispositivo tutte le sere e portarsi dietro un power bank.

A tutto il 2018 possiamo contare su soluzioni ad alto livello tecnologico. Nell’ingombro di una tasca da blue jeans abbiamo un sistema per chiamare, fotografare, messaggiare e rimanere online a guardare video ed ascoltare musica fino allo sfinimento. Con le ultime proposte di ottobre si riscrive il futuro. Ma la fortuna potrebbe trovarsi in un vecchio cassetto, senza nemmeno saperlo. Ti presentiamo in esclusiva la lista dei 10 telefoni vintage più valutati dai collezionisti.

 

Nokia 3310nokia 3310

Un vero mattone, di nome e di fatto. Realizzato da Nokia nel settembre del 2000 è la più importante icona storica della telefonia mobile. Ricordato per una batteria infinita e per il celebre Snake resta, tutt’oggi, un device molto ricercato. Trovarlo a 30 – 40 euro non è difficile, ma nuovo può valervi qualcosa come 130 euro.

 

Mobira SenatorMobira Senator

Meno conosciuto ma altrettanto impressionante è il Mobira Senator, realizzato sempre in casa Nokia. Datato 1981 spicca per la sua mole imponente. Decisamente ingombrante e paragonabile ai radioricevitori che vediamo nei famosi film del dopoguerra, questo splendido cimelio vale 1.000 euro. Sei ancora convinto che non valga la pena rovistare nella tua polverosa soffitta?

 

Ericsson T28Ericsson T28

Più comune e certamente più facile da trovare è l’Ericsson T28, caratterizzato dalla presenza di uno sportellino che nasconde il tastierino numerico. In assoluto il primo telefono ad integrare una batteria agli ioni di litio. Potresti averne più di uno, ed ognuno di questi potrebbe fruttarti fino ad un centinaio di euro.

 

Apple iPhone 2GApple iPhone 2G

I telefoni Apple non cadono mai di moda. Lo stesso vale per il piccolo iPhone 2G, il cui valore potrebbe farvi urlare al miracolo. La sua giovane età (solo dieci anni) non deve trarre in inganno. Vale dai 300 ai 1.000 euro a seconda dell’usura. Lo avete conservato in perfetto stato? Siete stati fortunati.

Leggi anche:  Telefoni da collezione: ecco i 10 modelli più ricercati e pagati della storia

 

Motorola StarTACMotorola StarTAC

In Italia era un must-have dell’epoca. Sicuramente ne avrai uno (o forse più) sotterrato in qualche vecchio cassetto della scrivania. Si ricorda per l’eccezionale ricezione e per l’antenna a scomparsa. La quotazione dei collezionisti lo valuta oltre i 100 euro.

 

Nokia 9000 CommunicatorNokia 9000 Communicator

Nel 1996 avere in mano uno di questi telefoni significava far parte di qualche misteriosa agenzia segreta. Molto più che un semplice telefono comune. Il 9000 Communicator può essere visto oggi come un Galaxy Note con schermo monocromatico senza penna e senza sensibilità al tocco. Se proprio non volete rinunciare ai best seller Samsung potete pensare di venderne uno o anche più. Vale da 50 ad oltre 500 euro. Resta solo da vedere con quale cura lo avete sotterrato nei meandri della vostra abitazione.

 

Motorola Razr V3Motorola Razr V3

Meno antiquato dei precedenti ma di certo ugualmente apprezzato è il Razr V3 prodotto da Motorola in una serie di esemplari con e senza supporto di memoria. In particolare, il modello firmato D&G può valere oltre 150 euro, ben più che il prezzo iniziale di vendita.

 

Nokia 8810Nokiai 8810

Sembra un vocal recorder ma vi assicuriamo che è un telefono. Il Nokia 8810 è un dispositivo ultra compatto lontano dalla logica dei big screen del momento. La scocca lucida gli rende onore e nonostante una datazione al 1998 regala ancora soddisfazione ai collezionisti, disposti a pagarlo intorno ai 100 euro.

 

Nokia E90 CommunicatorNokia E90 Communicator

Questo è il modello potenziato ed ottimizzato del già discusso 9000 Communicator. Stavolta abbiamo uno schermo a colori ed addirittura due fotocamere. Una vera novità assoluta per gli amanti del genere dell’epoca. Il prezzo di vendita sfiora i 200 euro, ma contrattando potresti ottenere molto di più. Solo pochi mesi fa un utente ha venduto il suo per l’incredibile cifra di 426 euro. Giusto i soldi per comprare un ottimo medio gamma 2018.

 

Motorola DynaTAC 8000xMotorola DynaTAC 8000x

Design decisamente opinabile per questo anonimo mattone bianco. Ma aspettate a trarre giudizi affrettati, perché il suo valore potrebbe stupirvi. Viene valutato 1.000 euro e con il ricavato potreste fare un pensierino per l’ultimo iPhone XS di Apple. Non male per un telefono del 1984 che raccoglie polvere in soffitta. Ne sono stati prodotti solo 300.000 esemplari. Trovarlo non è facile, ma nemmeno impossibile. I collezionisti farebbero follie per averlo. Una buona scusa per rovistare in cantina.

Conoscevi il reale valore di questi pezzi d’antiquariato? Forse hai uno di questi telefoni antichi che raccoglie polvere in qualche vecchio scantinato. Ti consigliamo di dare un’occhiata. Vale almeno la pena provarci.