IPTV: tutto a 10 euro al mese ma adesso arrivano multe e denunce per tutti

Sky, DAZN, Mediaset Premium e Netflix si dividono la grande fetta della tv a pagamento in Italia. Le piattaforme hanno grande successo, soprattutto grazie a contenuti di primo livello. Sport, calcio, cinema e serie tv di qualità sono accessibili praticamente in esclusiva sui canali di questi servizi.

Come tutti sanno, però, avere accesso alle pay tv ed alle piattaforme di streaming ha un costo spesso non irrisorio. La presenza di pagamenti ha spinto molti utenti tra le braccia dell’IPTV illegale. La tecnologia ha il compito di riunire in un unico grande pacchetto i programmi Sky, Mediaset, DAZN insieme ai migliori telefilm di casa Netflix. Il costo è di solito non supera i dieci euro mensili.

 

Leggi anche:  Netflix: scopriamo qualche indiscrezione sulla serie TV The Witcher

IPTV, il grande rischio di avere Sky, DAZN e Netflix a prezzi bassi

Anche dinanzi al costo da saldo, dobbiamo ricordare che l’IPTV rappresenta una tecnologia illegale se vincolata alla trasmissione di contenuti criptati. Dietro l’angolo si nascondo pesanti multe e sanzioni. Chi produce segnale senza il permesso delle emittenti rischia addirittura il carcere. Gli utenti semplici pizzicati con strumentazioni per l’IPTV illegale possono avere multe che arrivano sino a 10mila euro.

Non bisogna poi dimenticare il capitolo riguardante l’affidabilità. I pacchetti unici con Sky, Netflix e Mediaset e DAZN nella stragrande maggioranza dei casi sono caratterizzati da poca qualità e da scarso livello di segnale.