whatsapp posizione simulataTra le funzionalità Whatsapp esiste quella relativa all’invio della nostra posizione. Opzione che vale sia per il riferimento statico sia per quello dinamico con tracciamento in tempo reale. Una vera comodità per far conoscere la nostra posizione ad un nostro amico o alla nostra ragazza.

Spesso, comunque, potrebbe tornare utile inviare una posizione falsa. Non stiamo qui a sindacare questa scelta, ma potrebbe succedere di dover scomodare questa opzione segreta. Vi sveliamo l’unico ed il solo trucco funzionante.

 

Whatsapp: il modo giusto per inviare una posizione fasulla

Abbiamo appena scoperto i 18 enigmi più segreti dell’applicazione, ma stavolta non serve diventare dei veri guru dell’app per inviare una posizione contraffatta. Serve solo utilizzare una semplice applicazione, utile per far credere a tutti di trovarsi alle Maldive con in mano un cocktail ghiacciato.

Per portare a termine i nostri propositi usiamo un’app chiamata Fake GPS Location, realizzata dallo sviluppatore Lexa e concessa gratuitamente a tutti gli utenti Android.

Fake GPS location
Fake GPS location
Developer: Lexa
Price: Free

Sfruttare quest’app per ingannare i contatti Whatsapp è semplice ed efficace in ogni contesto (anche al di fuori dell’app in questione). Scarichiamo l’app, la installiamo ed accediamo all’interfaccia del programma. Una volta dentro basta solo spostarsi nella posizione desiderata sulla mappa, premere “Play” (pulsante in basso a destra) ed il gioco è fatto. Abbiamo ottenuto una posizione falsa.

Leggi anche:  IPTV con Sky e DAZN sfonda su WhatsApp, ma quanti rischi per i clienti

Ma non è tutto. Se ci chiedono di poter monitorare gli spostamenti in tempo reale? Un bel guaio. Per fortuna l’applicazione ci viene in aiuto anche in questo caso. Dalle Impostazioni di Fake GPS Location possiamo definire un raggio di spostamento attorno alla posizione centrale simulata. Così potremo risultare più credibili e starcene comunque in santa pace.

In questo caso, è bene notare che la posizione falsa si ripercuote in maniera diretta su altre applicazioni di navigazione come Google Maps, che inizierà la navigazione partendo dall’ultima posizione nota (quella falsa). Se non volete perdervi in anguste vie di quartiere poco note è meglio tornare su Fake GPS Location e premere il pulsante “Pausa” in basso a sinistra dell’interfaccia. Adesso la nostra posizione sarà nuovamente quella reale e potremo navigare senza problemi.