app Android RootAndroid è un sistema operativo completo e funzionale, ma dietro un’apparente maschera di semplicità si nasconde molto di più. Fare il root Android significa prendere pieno possesso di ogni opzione e funzione del telefono o del tablet. Non c’è limite alla personalizzazione ed al numero di funzioni utilizzabili. Oggi ti spieghiamo come fare in modo semplice, facile ed efficace.

 

Android root: pro e contro della procedura

Fare il root del telefono Android fa la differenza tra un Power User ed un comune utente mobile. Sarà facile ottenere pieno possesso di tutte le funzionalità più occulte del sistema, ma occorre prima esaminare pro e contro delle procedure che andremo ad illustrare.

Per prima cosa occorre sapere che ogni operazione di modifica profonda implica la decadenza dei termini della garanzia. Fare il root, inoltre, può generare instabilità e problemi nel caso in cui si proceda alle cieca senza prendere coscienza di ciò che si sta facendo.

Non ci saranno ostacoli alle modifiche delle parti più sensibili del sistema, onde per cui ci esoneriamo da qualsiasi malfunzionamento, brick o problema che potrebbe nascere a seguito delle modifiche qui indicate. Procedete a vostro rischio e pericolo.

 

Le migliori applicazioni per effettuare il root Android da telefonocome fare root Android da telefono

Il primo metodo segnalato per un root efficace passa per lo smartphone e per una serie di applicazioni valide. Ne abbiamo 4 che conducono al medesimo risultato.

 

Kingroot

Supporta una lunga lista di dispositivi Android di diversi brand fino alle release Android 7.0 Nougat. Il metodo è ampiamente utilizzato nell’ambiente mobile in sostituzione del più noto SuperSU. Il forum dei colleghi XDA Developer indica la lista di tutti i dispositivi compatibili suddivisi per produttore con marca e modello specifico.

 

Towelroot

Creato da geohot è stato utilizzato con successo su Galaxy S5 ma funziona bene anche con i terminali aventi Kernel retrodatato a partire dal 3 giugno 2014. Non altera il contatore Knox e quello classico previsto da Samsung per i suoi telefoni da Android 4.3 in avanti. A questa pagina trovi i device compatibili.

 

Framaroot

La sua fama lo precede. Creato dall’utente Alephzain è compatibile con un gran numero di dispositivi sia con chip Qualcomm che Mediatek. La lista ufficiale è lunghissima.

Leggi anche:  Xiaomi: la sua ultima Home Camera è davvero una bomba, ecco i dettagli

 

z4root

Un metodo di rooting datato che si applica a tutti quei dispositivi aventi OS Android 2.2 o versione inferiore. Poco usato ma efficace per coloro che vogliono sperimentare nuove ROM per i vecchi telefoni. Basta consultare il thread dedicato per scoprire di più.

 

Le migliori applicazioni per effettuare il root Android da PCapp root Android PC

Se avete un PC e volete cimentarvi nel root del telefono esistono programmi ugualmente efficaci. Anche qui abbiamo 4 proposte alternative valide ai metodi classici visti per le app.

 

Kingroot Desktop

Una copia 1 ad 1 dell’app mobile indicata in precedenza. Ugualmente funzionale e con al seguito una forbita lista di dispositivi compatibili. Un vero esperto del settore. L’interfaccia grafica è in cinese ma per portare a termine la procedura sarà sufficiente conoscere un solo comando, ovvero sia “开始root” (start root). Questo avvierà il processo.

 

OneClickRoot

Molto simile al dismesso SuperOneClick, utilizzato in passato per effettuare la procedura di sblocco dei permessi di root. La UI è semplice ed alla portata di tutti. Cerca il tuo dispositivo tra quelli compatibili indicato in elenco. Ci troverai addirittura il nuovissimo Samsung Galaxy Note 9.

 

VRoot

Ancora un software in cinese con una semplice traduzione in inglese delle parti salienti. Forse il migliore per effettuare il root Android senza flash. Un database di 8.000 dispositivi e la promessa di un metodo che non invalida la garanzia gli valgono il primo posto nella classifica delle scelte preferite dagli utenti. Basta solo avere almeno Android 4.0.

 

SafeRoot

Creato dall’utente k1mu non necessita nemmeno di essere installato. Un software standalone binario proposto in un pacchetto ZIP da estrarre ed utilizzare subito. Si apre il file install.bat e si segue la procedura guidata. La lista dei dispositivi verificati è disponibile al presente indirizzo. Non invalida la garanzia lasciando inalterato il contatore KNOX ed insieme a VRoot è da preferirsi rispetto a qualsiasi altro metodo.

Sei riuscito ad ottenere i permessi da SuperUser Android per il tuo telefono? Hai incontrato qualche difficoltà? Faccelo sapere. Intanto scopri anche come usare le tue app Android su PC Windows 10.