WhatsApp, attenzione alla truffa: ruba il credito agli utenti TIM, Vodafone, Iliad e Wind

Si preannuncia un brutto inizio 2019 per tutti gli amanti di WhatsApp. La piattaforma di messaggistica istantanea ha praticamente ufficializzato quello che sarà uno degli aggiornamenti principali del nuovo anno, un aggiornamento che farà ben poco piacere a chi ama la chat nella sua veste attuale.

 

WhatsApp, il 2019 porta in dote le pubblicità sulla chat

Tutto nasce dai desideri di Facebook. Il social blu ha deciso di monetizzare l’investimento fatto nel lontano 2014. Cade anche l’ultimo baluardo di internet: la novità poco piacevole di cui parliamo è l’arrivo delle pubblicità.

Le inserzioni, dopo tanti rumors, diventeranno protagoniste della chat. Gli utenti che sono soliti conversare con amici, parenti e colleghi di lavoro dovranno convivere con ads. 

Gli sviluppatori hanno assicurato tutti in maniera preventiva. In particolar modo, è stato evidenziato come le pubblicità in chat non saranno invadenti e soprattutto saranno quasi invisibili.

Leggi anche:  Whatsapp: fuga di massa dopo l'annuncio del blocco dell'app per migliaia di utenti

I due mesi che ci avvicinano all’inizio dell’anno venturo saranno fondamentali per scoprire  il destino della piattaforma. Intanto, per quanto possa valere, su Twitter da giorni è nata una piccola protesta nei confronti di WhatsApp.

Le voci che si alternano sul web però sembrano non avere grande importanza. L’arrivo delle pubblicità deve essere visto come un’alternativa al ritorno delle chat a pagamento.