Now TVConsiderando Sky, per la qualità e la quantità dei contenuti, quasi irraggiungibile dalla concorrenza, la sfida per il secondo posto nel mondo delle pay TV in Italia si sposta sul trittico DAZNNow TV Mediaset Premium. In vantaggio appare essere la figlia dell’azienda inglese, sia per i prezzi di vendita, che per la possibilità di fruire degli stessi canali della società madre.

Con la suddivisione dei diritti imposta dalla Lega Calcio, ad oggi notiamo una certa confusione nel capire e comprendere quali siano i metodi ed i mezzi consigliati per accedere alle vari competizioni italiane/europee. Tra le opzioni indicate nell’articolo, la Now TV è indubbiamente la più completa (anche se non garantisce una copertura totale) con tutta la Champions League, l’Europa League 7 partite a settimana di Serie A.

DAZN, dal canto suo, con i 3 incontri del massimo campionato, tutta la programmazione della Serie B e altri sport, propone un ottimo abbonamento da 9,99 euro al mese. Mediaset Premium la segue a ruota, non riuscendo però, di base, ad accedere alle competizioni sportive (sono necessari 5 euro aggiuntivi per richiedere le credenziali di DAZN).

Leggi anche:  Now TV: le nuove offerte senza costi nascosti sono migliori di quelle di DAZN

 

Now TV: contenuti incredibili e prezzi da capogiro per tutti gli utenti

Now TV, da questo punto di vista, gongola nell’essere l’unica e più completa soluzione fra tutte. Inoltre, per gli utenti non in possesso di una smart TV, è il servizio con il quale è possibile acquistare uno smart box o una smart key da collegare direttamente all’apparecchio televisivo (con DAZN, ad esempio, sarà necessario trasmettere da computer).

Considerato tutto l’insieme, l’avere i prezzi leggermente superiori alla concorrenza è più che giustificato. Ricordando l’assenza totale dei vincoli contrattuali, i ticket temporali acquistabili sono i seguenti: 6,99 euro per 1 giorno di visione, 29,99 euro per tutto il mese e 14,99 euro per 7 giorni.