Sharp Aquos Zero

Se non sapete che Sharp produce ancora smartphone è perché l’azienda sta limitando la produzione per investire molto nello sviluppo di display OLED per dispositivi mobili. E in parte i risultati di questi sforzi sono evidenti nel sul ultimo fiore all’occhiello, lo Sharp Aquos Zero.

Sharp Aquos Zero ha caratteristiche di tutto rispetto: uno Snapdragon 845 supportato da 6 GB di RAM e 128 GB di memoria interna. Non approfondiamo più di tanto perché lo smartphone sarà venduto principalmente in Giappone, ma questo Sharp Aquos Zero ha un display OLED Quad HD.

 

Sharp fa l’occhiolino ad Apple: vuole produrre display OLED per i suoi iPhone

I display OLED non sono più qualcosa di raro sugli smartphone di punta ma le rarità sono le aziende che possono produrli. Fino ad ora, solo Samsung e LG sono stati in grado di fornire un numero significativo di pannelli ma con i suoi più recenti sforzi Sharp sta recuperando terreno.

Un portavoce dell’azienda ha dichiarato che la società non ha ancora firmato un contratto per consegnare display OLED ad un altro produttore di telefoni. Ma dopo aver investito più di 500 milioni di dollari in questa produzione, Sharp è pronta a farlo e anche al più presto in modo che possa iniziare a recuperare parte di quel denaro.

Il più grande potenziale cliente per Sharp è Apple. Attualmente, la maggior parte degli schermi OLED sugli iPhone sono realizzati da Samsung, con LG che partecipa anche ad una piccola quota. Per ovvi motivi Apple vuole di staccarsi dalla dipendenza da Samsung affacciandosi ad LG.

Il produttore asiatico spera di accaparrarsi la quota di Samsung ma forse è un po’ troppo utopico, almeno nei prossimi mesi visto che Apple probabilmente impiegherà un po’ di tempo per assicurarsi che la loro qualità sia abbastanza alta da poter essere portata su un iPhone.