ricarica sim Iliad

Iliad nel corso di quest’estate si è attirato l’astio di TIM, Wind e Vodafone a causa del suo successo. Numerose sono state le richieste di portabilità verso il provider francese.

Uno dei punti fondamentali per chiarire la fortuna di Iliad è sicuramente la strategia mirata per i prezzi, ma non vanno dimenticate le operazioni marketing. Numerose città ancora oggi sono invase di banner o cartelloni pubblicitari e sempre in più luoghi pubblici si trovano la cosiddette simbox.

 

Iliad, ecco la risposta alle accuse sulle simbox

Quando ci troviamo di passaggio in stazioni, in aeroporti ed in grandi centri commerciali non possiamo non notare queste macchine per la dotazione di SIM fai da te.

Leggi anche:  5G di Iliad, Vodafone, TIM e Wind sarà costoso, ma anche il DVBT2 non scherza

Gli operatori rivali del brand francese hanno preso di mira le simbox ed hanno chiesto il parere della Polizia Postale riguardo eventuali mancate ottemperanze di Iliad in termini di sicurezza. Secondo i rivali, il provider transalpino non rispetterebbe il decreto Pisanu in materia di antiterrorismo. Da qui si creerebbe una strada fertile per la creazione di finti profili.

Iliad ha respinto subito al mittente le accuse. La compagnia francese ci ha tenuto a tranquillizzare il suo pubblico ed è stata categorica: le normative vigenti per la privacy sono del tutto rispettate con le simbox presenti sul territorio.