Huawei Mate 10 Pro

I possessori di Huawei Mate 10 Pro possono gioire, per loro il mese di ottobre è iniziato nel migliore dei modi. Il centro di ricerca e sviluppo software di Huawei da dato il via oggi al rilascio dell’aggiornamento ufficiale ad Android 9.0 Pie per i Huawei Mate 10 Pro venduti in Europa.

L’aggiornamento è uno di quelli più attesi perché oltre ad introdurre la più recente versione del robottino verde, apporta con sé una ventata di novità sia nella ristrutturazione dei menu che vere e proprie nuove funzioni. Cambiamenti pensati per rendere Huawei mate 10 Pro ancora più intelligente.

 

Huawei Mate 10 Pro inizia a ricevere l’aggiornamento ad Android 9 Pie: tutte le novità

Il firmware, versione BLA-L09C432B108 per i modelli Mono-SIM e BLA-L29C432B108 per i Dual-SIM, cambia anche l’interfaccia grafica introducendo la EMUI 9.0 presentata all’IFA 2018 di Belrino. Nello specifico, il changelog ufficiale a corredo dell’aggiornamento, riposa l’introduzione del supporto al Digital Wellbeing di Google.

Oltre alla piattaforma per la salute dell’utente abbiamo ottimizzazioni generali all’interfaccia, l’introduzione della modalità GPU Turbo 2.0, adesso ancora più potente, una rivisitata navigazione di sistema tramite gesture e un nuova interfaccia per i Quick Setting. Introdotto anche il supporto nativo ai display con i notch.

Leggi anche:  Android 9.0 Pie: tantissimi smartphone in procinto di ricevere l'update

Per quanto riguarda la parte intelligente, Huawei mate 10 Pro ha adesso la luminosità adottiva migliorata ma soprattutto tantissime ottimizzazioni al consumo energetico. Lo smartphone sarà in grado di chiudere in autonomia tutte quelle app e tutti quei processi che all’utente non servono.

Infine, è stato ridisegnato il cursore del volume e riviste le notifiche. Il rilascio dell’aggiornamento è partito oggi ma come accade spesso in questi casi, la distribuzione procederà a scaglioni. In ogni caso, i primi che potranno aggiornare saranno i Huawei Mate 10 No-Brand.

Lo smartphone segnalerà in automatico la disponibilità di questa nuova versione software ma il nostro consiglio è quello di iniziare a forzare la ricerca manualmente dalle impostazioni di sistema. L’aggiornamento non elimina nulla ma vi consigliamo di eseguire un backup e di procedere solo con la batteria carica.