Spotify: innaugurata la Global Cultures Initiative e la nuova playlist Global X

Il servizio di musica in streaming Spotify ha lanciato una nuova iniziativa per curare e promuovere specificamente le playlist che combinano artisti riconosciuti a livello globale con artisti che sono popolari all’interno di specifiche comunità culturali.

La notizia è arrivata da un post sul blog ufficiale pubblicato venerdì 28 settembre, che inaugura la Global Cultures Initiative. L’iniziativa include “playlist accuratamente selezionate” con brani popolari delle “comunità di tutto il mondo“.

Tra le playlist finora annunciate ci sono arabi, africani, indiani (Desi) e latini. Inoltre sembra che Spotify sembra esser destinato al lancio anche in Nord Africa e nel Medio Oriente a novembre.

Oltre a queste playlist, una parte fondamentale dell’iniziativa è la Global X, che combina successi internazionali con tracce crossover multiculturali.

Spotify definisce un crossover come “un mix di generi diversi, un mix di lingue“.

Stiamo creando un marchio globale che rappresenterà i successi di tutti i paesi del mondo“. La prima canzone della playlist di Global X è Taki Taki, con Selena Gomez, Cardi B, Ozuna e DJ Snake, accompagnata da un video musicale davvero particolare.

Leggi anche:  Spotify vuole introdurre una nuova interfaccia utente e feature uniche

 

Le considerazioni di Guerrero, Head of Global Cultures di Spotify

“Global X è il suono di una nuova era: colpi di crossover ritmici provenienti da tutte le culture del mondo, tutto in un unico posto. Stiamo creando un marchio globale che rappresenterà i successi di tutti i paesi del mondo ” ha detto Rocio Guerrero, responsabile delle Culture Globali di Spotify.

Guerrero ha aggiunto: “Una volta che entrerai nella playlist personalizzata, ascolterai canzoni arabe, canzoni africane, canzoni latine, canzoni di molte culture, il che è fantastico.”

Spotify con questa iniziativa dimostra molto, avvicinando diverse culture e popolazioni a generi musicali non ancora scoperti, rendendo la condivisione un modo per far emergere nuovi talenti.