wind ottobre

La battaglia per accaparrarsi il maggior numero di nuovi clienti è entrata nel vivo da quando l’operatore francese Iliad, sorretto dalla salda esperienza dell’imprenditore Xavier Niel, ha fatto irruzione sul mercato a giugno ed è riuscito a convincere più di un milione di utenti ad abbandonare gli operatori “tradizionali” per dare fiducia ad un nuovo progetto, che si basa su un rapporto qualità prezzo a dir poco esaltante.

Da quel momento, le aziende di telefonia presenti storicamente sul nostro territorio hanno dovuto rimboccarsi le maniche e darsi battaglia a suon di nuove promozioni, per poter arginare gli effetti potenzialmente devastanti dell’arrivo della società francese oltre che degli operatori virtuali, che sfruttano le reti già presenti sul territorio per proporre offerte estremamente vantaggiose.

Non sono mancate però le occasioni per “rubare” clienti agli altri concorrenti, come già era d’uso fare in passato: grazie alle offerte del tipo “passa a… (nome di operatore)”, si offrono numerosi vantaggi, chiedendo in cambio che il cliente effettui la portabilità del numero dal vecchio operatore a quello che gli sta proponendo l’offerta più vantaggiosa.

Wind, tante novità per il mese di Ottobre

Sembra però che Wind, nel mercato di ottobre, abbia scelto di porre fine a questa pratica, almeno verso i competitors Iliad e Vodafone: infatti dal 1° ottobre non sarà più possibile attivare l’opzione Wind Smart Special 8 per i clienti che effettuano portabilità del numero da Vodafone e Iliad (pur restando fattibile per chi proviene da TIM).

Wind Smart Special 8 è un piano tariffario che offre minuti illimitati verso tutti e 30 GB/mese per il traffico dati dal 2G al 4G LTE a 8 euro al mese. In aggiunta, grazie all’iniziativa “Porta i tuoi Amici in Wind”, se il cliente si fa portare a Wind da un amico già cliente Wind, e a sua volta riesce a trovare altri 4 amici da far passare a questo gestore, altri 10 GB gratuiti di traffico si aggiungono al bundle dell’offerta. Il tutto purché tutti gli amici presentati restino fedeli all’operatore, in caso contrario saranno disattivati i 10 GB di bonus amici.

Leggi anche:  Tim, Wind, Tre, Iliad, Ho Mobile e Kena, ecco i limiti del Roaming in Europa

Wind Smart Special 5, invece, è tuttora attivabile per gli utenti che richiedono la portabilità del numero da qualsiasi operatore virtuale, ad eccezione di PosteMobile Full che si appoggia alla rete Wind. Wind Smart Special 5 include lo stesso piano di Wind Smart Special 8, solo che il costo dell’offerta scende a 5 euro al mese.

Se al cliente servisse anche una quota di SMS nell’offerta, con un solo euro in più fino al 21 ottobre 2018 (se non ci sono proroghe) è possibile richiedere l’opzione aggiuntiva che permette di disporre di 200 SMS al mese.

Il costo di attivazione di entrambe le offerte è pari a 10 euro, anziché 20, e vincola il cliente ad avere la SIM attiva per almeno 24 mesi. Nel caso in cui si scegliesse di recedere anticipatamente al contratto o di passare ad un altro operatore, saranno addebitati i 10 euro di differenza su credito residuo.

Il rinnovo di ambedue le offerte ha cadenza mensile e va a scalare dal credito residuo, motivo per cui esso deve essere sempre superiore a 0 euro. Nel costo di attivazione è anche incluso il servizio My Wind, che invia un SMS di notifica nel caso qualcuno abbia provato a rintracciarci e il nostro telefono risultava spento o irraggiungibile.

Inoltre, se i giga terminassero prima del rinnovo dell’offerta, il traffico dati si bloccherebbe e non sarebbe possibile continuare a navigare. Cosa che invece non accade se si portano amici in Wind con l’iniziativa “Porta i tuoi amici in Wind” di cui sopra: in tal caso, la velocità diminuirebbe ad un massimo di 128 kbps, senza però mai fermarsi. Un ulteriore vantaggio per convincere i conoscenti ad unirsi a questo operatore.

Infine va precisato che, nel rispetto della Regolamentazione Europea 2016/2286, è possibile usufruire del proprio piano tariffario anche nei Paesi dell’UE e in quelli inclusi nell’Area Economica Europea, con le limitazioni descritte dalla legge, purché si tratti di viaggi occasionali e nel rispetto delle regole vigenti in materia.