Powerbank

Oggigiorno gli smartphone sono diventati il nostro pannello di controllo per gestire le nostre vite, per cui rimanere senza batteria in un momento importante può significare comportare qualcosa di sgradevole.

Proprio per far fronte a l’eterno problema dell’autonomia sono arrivate sul mercato le Power bank, anche se, con tutta la varietà che c’è in giro non è affatto facile sceglierne una. Perciò, oggi su Tecnoandroid vi forniremo 13 consigli assieme al sito web Tutto Power Bank per aiutarvi a scegliere una buona power bank.

1. Conosci la capacità della batteria

Una regola basica è conoscere la capacità della batteria dei tuoi dispositivi per scegliere la power bank adatta. Ad esempio, se avete una batteria da 3.000 mAh meglio scegliere una power bank che abbia il doppio della capacità per garantire una ricarica al completo del dispositivo. Quando c’è scritto un determinato amperaggio sulla power bank, dovete sempre considerare un valore minore. Qui c’è la spiegazione in dettaglio

2. Capire per quanti dispositivi lavora la power bank

power bankNon è lo stesso utilizzare un power bank unicamente per il proprio smartphone che utilizzare uno per ricaricare tre dispositivi diversi: cellulare, tablet, smartwatch. Al momento di acquistare un power bank fate attenzione al numero di porte USB di uscita che ha per poter ricaricare vari dispositivi insieme.

3. Controlla la velocità di ricarica

power bankRicordati di controllare quanta corrente è capace di fornire in uscita la porta USB. Questa caratteristica la puoi vedere segnalata sul power bank o nel manuale d’istruzioni come USB Output. Noi vi consigliamo di acquistare un modello che sia capace di fornire almeno 2A, cioè, USB Output 5V/2A.

 

4. Approfitta le nuove tecnologie di ricarica

power bankCon l’arrivo della porta USB type C e la ricarica veloce Quick Charge negli smartphone, è raccomandabile cercare delle power bank che abbiano queste tecnologie per ricaricare più velocemente i nostri dispositivi. Se anche lo smartphone che hai supporta la porta Type-C, dovresti pensare seriamente di sfruttare tale opzione anche se il prezzo della relativa power bank sarà un pochino più elevato.

5. Il peso e le dimensioni

power bankNon dimenticate che ci troviamo davanti a un accessorio portatile, vogliamo dunque trasportarlo facilmente e non avere un peso sulle spalle non necessario. L’ideale è che sia leggera e discreta nelle dimensioni al momento di portarla.

6. Dove lo vuoi portare?

power bankSe volete una power bank di gran capacità (20000-30000 mAh) magari sarebbe il caso di trovare dei modelli con gran capacità ma anche dimensioni ridotte. Altrimenti addio portabilità.

7. Evita power bank economiche

power bankQuesto non significa assolutamente che i prodotti a basso costo siano di scarsa qualità ma, ammetiamolo, ci sono delle volte in cui per risparmiare un po’ di soldi commettiamo un errore. È consigliabile scegliere una power bank di un marchio specializzato nel settore, poiché sono batterie portatili che possono esplodere e rovinare il tuo dispositivo se non superano i controlli di sicurezza pertinenti.

Leggi anche:  Pokémon Go: vincere è facile se seguite questi 10 trucchi che forse non conoscevi

8. Usa un caricatore adeguato

power bankPer ricaricare una power bank da 20000 mAh al 100% usando un caricatore per smartphone da 1A (5W) ci vogliono molte ore. Meglio avere un caricatore di maggior potenza e compatibile con tecnologie di ricarica rapida che possa ricaricare in poco tempo il caricabatterie portatile. Noi abbiamo fatto una recensione su un caricatore Quick Charge 3.0 che può essere quello che cercavi!

9. Conosci il livello di batteria

È fondamentale conoscere il livello di batteria della power bank in modo da non trovarci con una sorpresa. La maggioranza di quelle presenti sul mercato includono 4 luci LED che rappresentano ognuna un 25% della batteria. I modelli più recenti incorporano uno schermo LED che ci dice lo stato attuale della batteria come se fosse uno smartphone.

10. Cerca, confronta e dopo acquista

power bankConfrontare è il migliore dei modi per scegliere il miglior prodotto, che abbia anche il prezzo più conveniente per l’utilizzo che gli daremo. TuttoPowerbank è un portale dedicato specialmente a questo tipo di accessori. Sul sito troverete spiegato il prodotto, realizzano analisi molto dettagliate e offrono un ampio ventaglio di power bank da scegliere secondo le caratteristiche di ogni utente.

11. Maggior prezzo non vuol dire che è migliore

power bankCome detto nel titolo, non perché sia più caro è migliore: in molti casi paghiamo più il brand ma il prodotto in realtà non lo merita. Pagate di più quando veramente vale la pena, non perché più bello o più brutto. Non cercate estetica ma funzionalità e affidabilità.

12. Approfitta i raggi del sole

power bankAlcune power bank includono un pannello solare, il che può risultare molto utile per quelli che realizzano delle attività all’aria aperta o passano molto tempo all’aperto. Purtroppo, non vi consigliamo questi modelli se l’utilizzo sarà nullo o quasi. In quel caso cercatene uno normale, costerà anche meno.

13. Leggi le opinioni degli esperti

power bankÈ cruciale sapere se il prodotto che vuoi acquistare è buono, puoi basarti nella esperienza della gente. Ma questo non significa fidarti al cento per cento: molte opinioni su Amazon vengono pagate e questo non è conveniente per voi. Perciò, ti consigliamo di leggere recensioni su web specializzate in modo da orientarti meglio nella ricerca del power bank perfetto per te.

Ci auguriamo che questi 13 consigli siano stati pratici e utili per te al momento di acquistare una power bank. Se hai qualche dubbio o vuoi dare qualche altro consiglio non incluso in questo elenco, puoi farlo nella sezione commenti.