Xiaomi Black Shark 2

Il mercato degli smartphone Android da gaming è in crescita e con il Razer Phone 2 proprio dietro l’angolo apprendiamo che è in cantiere anche uno Xiaomi Black Shark 2. Questo è certamente sorprendente perché il modello attuale è stato svelato meno di sei mesi fa, il che significa che le due generazioni condivideranno lo Snapdragon 845.

Certificato in Cina con il model number AWM-A0, Xiaomi Black Shark 2 non sembra molto diverso dal suo predecessore. Il design generale è sempre appariscente e aggressivo, ma se il primo modello ha il lettore di impronte digitali sotto lo schermo questo sembra adottare un sensore biometrico sul retro.

 

Xiaomi Black Shark 2, ecco come dovrebbe essere grazie alle prime informazioni

Un altro cambiamento importante riguarda la disposizione delle due fotocamere posteriori con i sensori allineati verticalmente anziché orizzontalmente. In questo modo la back cover ha un aspetto semplificato e più pulito. Sfortunatamente, i primi documenti del TENAA includono solo una manciata di caratteristiche.

Per adesso tutto quello che sappiamo di Xiaomi Black Shark 2 è che manterrà le stesse dimensioni dello schermo del suo predecessore: un pannello da 5.99 pollici, forse con una frequenza di aggiornamento da 120 Hz, alimentato da una batteria da 4000 mAh con il supporto alla ricarica rapida.

Leggi anche:  Xiaomi, i profitti vanno alla grande grazie anche alle vendite in India

Nessuna informazione sulla risoluzione del display, sulla memoria RAM, sulla memoria interna e sul comparto multimediale. Per quello che possono interessare, sono state rivelate anche le dimensioni esatte della scocca che non combaciano con quelle di Xiaomi Black Shark. Il modello nuovo è più basso, più stretto e più sottile.

La decisione di offrire uno Xiaomi Black Shark 2 così presto potrebbe dipendere dalla volontà di rendere lo smartphone gaming disponibile a livello globale. Un’ipotesi che verrà confermata o smentita nei prossimi mesi. In ogni caso, i più informati sono certi che lo smartphone verrà presentato entro l’anno con un prezzo aggressivo.