Se qualcuno avesse dei dubbi sul fatto che gli smartphone da gaming non hanno avuto il successo sperato, forse dovrebbe ricredersi. Come Razer ha annunciato il successore del telefono lanciato l’anno scorso, anche Xiaomi si è messa al lavoro sul successore del proprio modello, il Black Shark. Ad essere sinceri, lo sviluppo sembra essere a buon punto tanto che lo smartphone è già stato avvistato negli elenchi TENAA.

Uno degli aspetti più sorprendenti di tale scoperta è il fatto che la compagnia ha lanciato il suo telefono da gioco appena 6 mesi fa. Cosa hanno pensato al quartier generale della compagnia non ci è dato sapere, ma quasi sicuramente anche questo modello sfrutterà lo Snapdragon 845 di Qualcomm.

 

Xiaomi Black Shark 2

Attualmente, la certificazione cinese lo elenca come AWM-A0. Anche se il nome non è stato ufficialmente confermato, il design lascia intendere che sia effettivamente il successore di quello lanciato mesi fa, anche se in generale sembra molto meno appariscente. La verità, dopo aver analizzato a fondo l’aspetto e viste le tempistiche, è che questo smartphone potrebbe trattarsi non di un successore, ma di una variante più economica. Un suggerimento per questa tesi è la presenza di uno scanner per le impronte digitali posteriore piuttosto che montato nel display.

Leggi anche:  Fornite: Samsung sta regalando dei Galaxy Note 9 ad alcuni giocatori

xiaomi black shark 2

Le uniche informazioni hardware che ci passa l’elenco includono un display da 5,99 pollici, lo stesso del Black Shark, è una batteria da 4.000 mAh. Per il resto, per le conferme, bisognerà aspettare ulteriori leak, voci di corridoio o meglio, l’annuncio ufficiale da parte di Xiaomi.