Samsung potrebbe programmare un parziale ritorno ai pannelli LCD con l’imminente linea di Galaxy P, dopo più di mezzo decennio di lealtà verso gli schermi OLED. I dispositivi in ​​questione probabilmente non saranno disponibili in Occidente ma nei mercati in cui la compagnia è stata sfidata dai rivali cinesi.

Recenti voci hanno suggerito che uno o più telefoni della serie P di Samsung potrebbero utilizzare un lettore di impronte digitali in-display. Eppure, se quei prodotti dovessero effettivamente essere spediti con pannelli LCD, è improbabile che approfittino di tale soluzione biometrica. Infatti, tutti gli scanner di impronte digitali di oggi in grado di funzionare sotto il vetro sono progettati per funzionare con i pannelli OLED.

Samsung Galaxy P è la nuova linea di dispositivi dell’azienda e probabilmente non utilizzerà più schermi OLED

L’aggiramento di questo problema arriverà dopo aver annunciato un modo per ridurre le impronte digitali a livello dei pannelli LCD mostrando ancora il contenuto al loro fianco. L’idea è della Japan Display Inc. Nessun produttore di smartphone ha mai commercializzato la soluzione fino ad oggi. Tra l’altro, JDI è uno dei rivali più feroci di Samsung Display in vari paesi. Dunque, è improbabile che Samsung Electronics possa investire nei lettori capacitivi di impronte digitali della ditta giapponese.

Leggi anche:  Galaxy Note 9, è in arrivo un aggiornamento che migliora la fotocamera: tutte le novità

Intanto, i nomi dei modelli che Samsung utilizzerà per la linea Galaxy P non sono chiari. Le voci hanno supposto di tutto, dalla P1 alla P30 e persino alla P30 Plus. Samsung si sta ora muovendo verso una sperimentazione più aggressiva nel mercato degli smartphone. Soprattutto dal momento che i rivali cinesi continuano a contrattaccare per ottenere il predominio nel settore globale. Oltre agli schermi LCD, l’azienda tenterà la fortuna con i telefoni con fotocamera quadrupla e una varietà di lettori di impronte digitali in-display, comprese soluzioni ottiche che sono già state commercializzate e sensori ultrasonici veloci e precisi senza precedenti.