Apple introduce su iOS 12 una funzione per il 3D Touch davvero molto utile

Una delle funzionalità 3D Touch più utili di iPhone è la possibilità di trasformare la tastiera in un trackpad durante la digitazione. La funzionalità è stata resa disponibile solo sulla versione di iOS 12, e solo sui telefoni esenti dalla tecnologia sensibile alla pressione sviluppata da Apple. Mashable nota che è possibile abilitare la funzionalità premendo a lungo la barra spaziatrice della tastiera in qualsiasi momento. A quel punto sarà possibile utilizzarlo per spostare facilmente il cursore senza dover oscurare il testo con il dito.

Apple ha introdotto 3D Touch con l’iPhone 6S, ma ha deciso di ometterlo sul più economico dei suoi modelli 2018, l‘iPhone XR. Scelta opinabile quella della società di Cupertino, che decide di rinunciare ad una funzione davvero interessante sul suo smartphone di fascia “bassa”.

Ma questo significa che stiamo per assistere alla morte del 3D Touch? Prima dell’annuncio dell’iPhone XR, diversi analisti avevano previsto che Apple avrebbe abbandonato la costosa funzionalità su alcuni dei suoi modelli in arrivo. Ma questa feature la troviamo ancora presente nei dispositivi top di gamma rilasciati poco tempo fa, parliamo dell‘iPhone XS e XS Max.

Leggi anche:  eSIM: Tim, Wind, Tre, Vodafone ed Iliad pronte a sfruttare la nuova tecnologia

 

I modelli che riceveranno il downgrade in futuro

I due dispositivi probabilmente nel futuro perderanno anche loro questa funzione, che si sta rivelando davvero utile soprattutto sulla versione XS Max.

Ricordiamo che lo smartphone è dotato di display OLED da 6.5″, esente da cornici e abbellito da un notch che accompagna i sensori per la fotocamera. La parte hardware si aggiorna grazie al nuovo processore A12 Bionic,  mentre i tagli di memoria disponibili vanno da 64 a 512GB.