ultima frodeTruffe del genere hanno già minacciato i clienti di varie banche, tra queste quella più recente si rivolge ai clienti di Unicredit. Arrivano direttamente tramite email agli utenti e tentano di ingannarli utilizzando comunicazioni convincenti ma del tutto fittizie. I titolari di carte PostePay ricevono l’ennesimo tentativo di frode e sarà meglio che prestino attenzione per evitare l’inganno. 

PostePay: la truffa della carta sospesa circola nuovamente, arriva tramite email!

Le email phishing che mirano ai clienti di Poste Italiane, in particolar modo ai titolari di carte PostePay, minacciano sempre di aver sospeso la carta. Una sospensione del tutto falsa, che non ha nulla a che fare con Poste Italiane, che tenta soltanto di preoccupare l’utente. Per l’ennesima volta l’avviso cerca di risultare convincente, gli hacker, infatti, giustificano l’accaduto informando l’utente di aver inserito un nuovo sistema di sicurezza. Un sistema che necessita il rinnovo dei dati per riabilitare la carta.

Leggi anche:  Grande fermento per il Cyber Monday, ma attenzione alle truffe

Questo è quanto espresso dall’ultimo tentativo di frode che attraverso un’email phishing cerca di intaccare il conto dei titolari delle carte PostePay. Ovviamente, il testo presenta il solito link fittizio che invia l’utente al sito clone di Poste Italiane, nel quale, teoricamente dovrebbe inserire le sue credenziali. Una mossa da evitare necessariamente poiché permetterebbe ai criminali di ottenere tutti i dati e poter sfruttare il conto di ognuno in modo del tutto illecito.

Il phishing purtroppo sembra non dare mai tregua agli utenti e si diffonde utilizzando espedienti sempre nuovi nonostante l’obiettivo resti sempre lo stesso. Lo scopo dei criminali è quello di convincere gli utenti ad inserire i propri dati così da poterli sfruttare e ottenere denaro proprio per questo è importante non fidarsi delle email o SMS poco chiare, soprattutto se provenienti apparentemente da banche e istituti finanziari.