nPerf propone un test di velocità che tutti possono usare gratuitamente per verificare la velocità delle connessioni Internet. Anche il nostro sito si aggiunge ai collaboratori di questo barometro, costituito da migliaia di test fatti ogni mese dai clienti dei vari operatori, è lo studio più grande d’Italia a riguardo.

L’obiettivo dei test di velocità è captare la capacità massima della connessione sotto più aspetti. nPerf stabilisce diverse connessioni in contemporanea, poiché in questo modo si ottiene maggior precisione. Quindi si coglie la reale velocità massima. La compagnia inoltre si incentra su una rete di server dedicati a fare ciò, sia in Italia sia all’estero. Infine, per verificare la veridicità dei risultati, vengono effettuati controlli sia automatici sia manuali.

Dal 1º gennaio 2018 fino al 30 giugno 2018 sono stati accumulati 255.070 test, con la seguente ripartizione:

Risultati per operatori mobile

Innanzitutto, inquadrando una panoramica generale, nel primo semestre 2018, la velocità media di download in Italia è stata di 49.34 Mb/s.

Vodafone ha avuto la migliore velocità di download nel primo semestre 2018. In generale tutti gli operatori sono riusciti a mantenere una velocità di download costante e una velocità mediamente ottima a prescindere dal numero di utenti online.

Leggi anche:  Passa a Vodafone: spettacolare regalo di 7 euro, ecco come riceverlo

Per quanto riguarda la velocità di upload, invece, anche in questo la Vodafone è stata la migliore. Tuttavia, anche in questo caso, tutti gli operatori hanno garantito una velocità costante al di là degli utenti connessi.

Per quanto concerne la latenza, ossia l’intervallo che intercorre tra segnali di input e output, l’operatore telefonico con i risultati peggiori risulta Eolo. Però, bisogna ricordare che ha meno abbonati rispetto agli altri. Nel frattempo, Telecom Italia e Vodafone hanno valori di latenza buoni rispetto alla propria quota di mercato.

Si può concludere riconoscendo alla Vodafone gli ottimi risultati ottenuti in linea generale, nonostante i risultati soddisfacenti anche della concorrenza. Ricordiamo infine che tutti possono partecipare a questo studio, per maggior informazioni vi basterà recarvi sul sito ufficiale di nPerf.