hacker android batteria

Il gioco degli hacker sta semplicemente nell’individuare una batteria difettosa e attraverso questa si possono monitorare tutte le informazioni riguardanti il proprietario del cellulare Android; l’hacker soltanto mediante l’individuazione di una batteria usurata riesce ad ottenere qualsiasi dato del povero malcapitato.

A tutti gli effetti è una cosa che lascerebbe senza parole e che preoccupa ormai qualsiasi utente Android, dal momento che non si era mai sentita una cosa del genere, ma che, dopo le innumerevoli truffe che si sono sentite al giorno d’oggi, ormai non c’è da stupirsi che questi geni del male abbiano scovato l’ennesima diavoleria soltanto per riuscire nei loro meschini giochi truffaldini.

La questione è assodata ed è stata confermata anche da diversi studiosi, quindi non lascia nessuna speranza che era soltanto una “fake news” dato che soltanto mediante la batteria è assolutamente veritiera la capacità degli hacker di potersi impossessare dei dati del proprietario dello smartphone e allo stesso momento spiarlo in tutte le sue attività che svolge con l’utilizzo del suo dispositivo mobile.

Batterie: il rischio di essere spiati è concreto

Ciò che però può far tirare un sospiro di sollievo ad una buona parte di proprietari di smartphone Android è la notizia che soltanto coloro che si sono fatti sostituire la propria batteria possono aver corso il rischio di essere incappati in una batteria difettosa e, di conseguenza, essere già vittime di quest’atto di spionaggio. Tutta la restante parte di “androidiani” che hanno sempre e solo avuto la propria batteria originale e di fabbrica, e quindi senza possibilità di manomissione, possono stare tranquilli che non saranno colpiti da quest’ennesima azione del male.

Leggi anche:  Google ha pagato oltre 3 milioni di dollari ai ricercatori per rendere sicuro Android

Il consiglio che si sta diffondendo per i proprietari che si sono fatti precedentemente sostituire la propria batteria è quella di rivolgersi ai centri autorizzati per avere la completa certezza che la loro batteria sia originale e che non abbia subito manomissioni, dato che si parla oltre che di perdita di dati sensibili, soprattutto di spionaggio, il che la rende molto più grave di una semplice truffa.

Tutti dovranno informarsi per poter avere la certezza sullo stato della propria batteria, dato che basterebbe un’insignificante manomissione di quest’ultima per essere vittime di questa truffa che non solo minaccia una condivisione di dati personali e sensibili, ma che inoltre è una vera e propria azione di spionaggio venendo a conoscenza anche di tutte le azioni quotidiane che vengono commesse attraverso l’uso dello smartphone Android.