Xiaomi

L’azienda Xiaomi sta facendo impazzire tutti i propri fan nel mondo, recentemente ha anche aperto degli Store in Italia e in altri paesi in Europa. Si contraddistingue dalle altre aziende soprattutto per i prezzi molto competitivi.

Non molte settimane fa è stata lanciata anche la nuova smartband, stiamo parlando di Mi Band 3 e, dato l’enorme successo, l’azienda sta pensando di lanciare un’altra versione. Quest’ultima, grazie ad una funzione NFC integrata, permetterebbe di effettuare pagamenti istantanei.

 

Xiaomi Mi Band 3 vi permetterà di pagare istantaneamente

L’azienda cinese ha deciso di puntare non solo sugli smartphone, ma anche sui dispositivi indossabili e, vedendo il successo ottenuto, ha centrato il colpo. La nuova Mi Band 3, rispetto al modello precedente, ha un display OLED più grande del 15%, ovvero da 0.78 pollici. La batteria è di 110 mAh che garantisce un’autonomia di oltre 10 giorni se utilizzata molto. Resiste in immersione all’acqua fino ad una profondità di 50 metri e ha diverse funzioni.

Leggi anche:  Xiaomi Mi 8 Lite, una nuova variante particolare: tutta nera, profilo rosso e 8 GB di RAM

La prima è sicuramente il sensore del battito cardiaco, l’accelerometro che permette di contare i passi effettuati ogni giorno e trasmetterli al nostro smartphone attraverso il Bluetooth. Il successo del dispositivo ha superato qualsiasi aspettativa, il prezzo ha sicuramente influito sulla scelta di molti utenti, solo 29.99 euro. Per questo motivo l’azienda ha deciso di lanciare una nuova versione della smartband, con la funzione dell’NFC integrato. Questa funzione è molto utile, permette infatti di effettuare pagamenti grazie alla tecnologia Contactless, avvicinando il proprio dispositivo.

Le carte supportate sono davvero tante, tra cui Hype, N26, PostePay Evolution. Il prezzo della nuova versione è leggermente più alto di quella standard. Si parla di circa 199 yuan, 25 euro al cambio attuale. Al momento sarà disponibile a partire dal 25 settembre in Vina, è molto probabile che l’azienda decida di espandere la vendita anche in Europa e perché no, anche in Italia.