The Boring Company: ecco la prima autostrada sotterranea elettrica collegata al garage

Se c’è una parola che non puoi usare per descrivere il fondatore di Tesla Elon Musk, è noioso. La sua società multimilionaria sta sviluppando un tunnel sotterraneo per i dipendenti pendolari, collegato all’infrastruttura di diverse case Ma andiamoci con calma e analizziamo punto per punto la questione.

In un primo schizzo viene raffigurato un garage collegato al tunnel tramite un ascensore e uno sperone. La società ha già costruito una sezione di prova lunga un miglio del suo hyperloop sotterraneo. La sezione di test si trova a Hawthorne, un sobborgo nel sud-ovest di Los Angeles, che ospita anche un’altra impresa colossale, SpaceX.

boring company

Il progetto prevede un circuito chiuso, collegato dal tunnel da un punto di accesso esistente presso il campus SpaceX, per poi ritornare indietro nel garage.

Come funziona e che costi prevede

Il concetto prevede che le auto si muovano sulle stesse “rotaie” elettriche progettate all’interno di hyperloop. Un pod autonomo controllerebbe il tragitto elettrico della macchina, evitando quasi del tutto incidenti.

Leggi anche:  L'account Twitter di Elon Musk e Target hackerati per sottrarre bitcoin agli utenti

Secondo The Mercury News, l’azienda vuole dimostrare di poter utilizzare un elevatore e un breve tunnel per lo sviluppo di una rete di trasporto ad alta velocità.

È una parte importante della visione a lungo termine che l’azienda sta cercando di costruire“, ha detto al giornale la rappresentante della società Jane Labanowski.

All’inizio dell’anno la Boring Company ha suggerito di costruire un hyperloop che collegasse il Dodger Stadium, che ospita giochi e concerti di baseball a diversi quartieri da Los Angeles.

Il ciclo richiederebbe solo quattro minuti – una riduzione enorme del tempo rispetto al traffico di Los Angeles – e costerebbe solo un dollaro a tratta. Tuttavia, il loop può trasportare solo 1400 persone per ogni evento, pari all’ 1,5 per cento della capacità dello stadio.

I pod autonomi trasporrebbero 8-16 passeggeri e possono viaggiare fino a 240 km / h. I pod viaggiano su rotaie alimentate da più motori elettrici.