Mediaset PremiumMediaset Premium DAZN, da tempo leggiamo dell’accordo commerciale tra le due realtà in Italia, con la condivisione dei contenuti di Serie A e di Serie B anche sulla piattaforma del digitale terrestre. Consapevoli di aver scoperto una certa confusione nel comprendere l’attuale offerta di Premium, cerchiamo di fare chiarezza.

Come molti di voi ricorderanno, il 15 luglio Mediaset Premium ha ufficialmente annunciato di essere riuscita a sottoscrivere un accordo con Perform, tramite il quale avrebbe garantito la visione della Serie A e della Serie B ai propri utenti. La notizia è assolutamente vera, ma è da prenderla con le dovute attenzioni.

 

Mediaset Premium e DAZN: chiarezza sulla visione della Serie A e della Serie B

Quanto scritto è valido esclusivamente per gli utenti in possesso di un abbonamento sottoscritto precedentemente alla data indicata. Se l’utente possiede un contratto del 1 luglio, ad esempio, con annesso il pacchetto Calcio (non Sport), avrà diritto a richiedere le credenziali gratuite per accedere a DAZN (e vedere 3 partite a settimana di Serie A, oltre a tutta la Serie B).

Il discorso è diametralmente opposto per il consumatore che, ad oggi, andrà a sottoscrivere un contratto di abbonamento. Dal sito ufficiale, infatti, apprendiamo che la proposta attuale è di 14,90 euro con inclusi Cinema/Serie TV Sport. Quest’ultimo non include i contenuti di DAZN, ma semplicemente i due canali di Eurosport (con cui vedere il ciclismo, il basket italiano, superbike, MLS, Snooker e il Tennis).

Leggi anche:  Mediaset Premium regala la Serie A con il nuovo abbonamento tutto incluso a 14 euro

In ogni caso, se desiderate vedere anche i contenuti di DAZN dovrete necessariamente sottoscrivere un contratto a parte, dal costo di 9,99 euro al mese.