aggiornamento Xiaomi mi band 3 batteria

Xiaomi può essere soddisfatta del nuovissimo Mi Band 3. Il fitness tracker cinese infatti ha fatto registrare già i cinque milioni di device venduti in appena tre mesi dalla presentazione ufficiale.

I motivi di tale successo sono da ricercare nella qualità del device e anche nel prezzo decisamente competitivo. Infatti lo smart band è venduto al prezzo di 29.99 euro e offre un display OLED dotato di touchscreen da 0.78 pollici. La protezione è garantita da un vetro Gorilla Glass con curvatura 2.5D.

È presente il sensore per il rilevamento del battito cardiaco e il software integrato permette di riconoscere automaticamente l’attività fisica svolta. I dati vengono poi importati e sincronizzati sullo smartphone con l’app Mi Fit su cui sarà possibile analizzare i risultati sportivi. La batteria del device è da 110mAh e garantisce un’autonomia di oltre 20 giorni. È anche possibile immergere in acqua il Mi Band 3 con una resistenza fino a 50 metri di profondità.

Leggi anche:  Xiaomi Mi Band 3 è finalmente arrivata in Italia ad un prezzo incredibile

Tuttavia Xiaomi ha annunciato anche una nuova versione dotata di chip NFC che presto verrà commercializzata. Questa variante includerà tutte le feature precedenti ed inoltre permetterà anche di effettuare pagamenti contactless registrando una carta di credito/debito all’interno dell’app Mi Pay, la piattaforma Xiaomi dedicata ai pagamenti.

Il giorno previsto per il lancio di Xiaomi Mi Band 3 dotato di NFC è il 19 settembre. Il prezzo previsto in Cina sarà di circa 25 euro al cambio ma non conosciamo il prezzo definitivo. Possiamo ipotizzare che dopo il lancio ufficiale, in Italia potrebbe arrivare a circa 35-40€, quindi un prezzo leggermente più alto rispetto a quello attuale giustificato dall’introduzione dell’NFC.