wind-allinclusive

Il rientro in città dalle vacanze non è stato sicuramente positivo per alcuni clienti Wind. Come vi abbiamo raccontato dallo scorso mese di luglio, nei piani del provider per il prossimo autunno oramai imminente ci sono aumenti di prezzo sui contratti in vigore. Dopo i rincari di primavera, l’azienda sta attuando una nuova politica di prezzi per selezionati utenti della telefonia fissa. Per loro ahinoi è in arrivo una vera e propria stangata.

 

Wind, ecco gli aumenti di 5 euro ogni due mesi

I rumors di metà estate sono stati confermati dalle ricezioni delle prime fatture. Wind ha previsto un aumento di 2,50 euro rispetto agli attuali costi di listino per gli abbonati di linea fissa che con attive offerte di fibra ottica e ADSL. Se si calcola la maggiorazione con il modello della fatturazione bimestrale, scopriremo che i rincari sono di 5 euro ogni due mesi.

Sui social la protesta non si è fatta certamente attendere. La risposta del provider però è ben giustificata: le variazioni unilaterali saranno utilizzate per mantenere alta la qualità del servizio e per adattare le tariffe della compagnia alle differenti condizioni del mercato.

Leggi anche:  Wind affila le armi a novembre: ecco tutte le offerte All Inclusive

A disposizione dei clienti c’è comunque il diritto di recesso. Chi vorrà abbandonare il proprio contratto, rifiutando quindi gli aumenti di costo, potrà farlo senza pagare penali o extra.