Huawei Band 3, il dispositivo indossabile del produttore cinese del quale si è tanto parlato nel corso di queste settimane, e non ancora annunciato, è stato certificato dall’ente FCC. Nonostante le richieste di riservatezza da parte della società relative alle foto e al manuale utente, la certificazione rivela (fortunatamente) alcuni dettagli sul dispositivo.

In particolare, la documentazione ha suggerito come il produttore cineseè passato da un pannello OLED (PMOLED) a matrice passiva a un display OLED a matrice attiva (AMOLED) multi-colore. Il monitoraggio attivo della frequenza cardiaca (in tempo reale) di TruSeen e il monitoraggio del sonno e del sonno TruSleep sono stati portati in versione 2.0, assieme alla resistenza all’acqua 5ATM, GPS, notifiche intelligenti e monitoraggio multi-sport; vi sarà persino rilevamento della “postura” durante le attività di nuoto.

 

Huawei Band 3 riceve la certificazione FCC

Come ogni fitness band che si rispetti,non dovrebbe sorprendere la presenza del Bluetooth LE; tuttavia, non è riportato il numero della versione. La batteria ha una capacità di 100 mAh, e potrà essere caricata tramite un dock 5V / 2A.

Leggi anche:  Huawei presenta HiSilicon Kirin 980: il processore più rapido ed intelligente di sempre

Leggi anche: Huawei ha truccato i benchmark dei suoi telefoni: lo ammette, senza troppi giri di parole

Attualmente, non vi sono informazioni circa una specifica data di lancio, ovvero il prezzo al quale sarà proposta questa Huawei Band 3 Pro. Una richiesta di riservatezza da parte della società ha fatto sì che le foto del device non vengano diffuse in rete, almeno fino a marzo del prossimo anno; in tal senso, non c’è modo di sapere con certezza quali saranno le variazioni estetiche che coinvolgeranno il fitness tracker. Detto questo, il numero di modello della Band 3 è riportato essere “TER-B19“.