Il progetto Open Source Android (AOSP) suggerisce in una versione futura di Android che Google abiliterà una nuova funzione. Essa permetterà al proprio smartphone di non squillare più inutilmente, in base alla distanza dall’orecchio.

Android è in uno stato di evoluzione costante. Le grandi funzionalità sono annunciate appena possibile, tutte richiedono tempo per raggiungere l’apice. Tra l’altro, spesso appaiono prima nelle versioni precedenti di Android. Questo è un esempio di uno di quei casi in cui in un commit è stata introdotta la nuova funzione in fase di sviluppo. Anche se ciò non garantisce necessariamente che la funzione arriverà nella versione successiva del sistema operativo, “Android Q”.

La regolazione del volume durante una telefonata sarà personalizzata dal nuovo sistema introdotto per dispositivi Android

Se il dispositivo è già in uso, soprattutto durante una telefonata già in corso o qualcosa del genere, non squillerà più, mentre se molto lontano squillerà finché necessario. Tutto sarà filtrato dai sensori di posizionamento che intercetteranno la posizione delle vostre orecchie. Tale caratteristica è molto di nicchia, probabilmente si rivelerà utile solo in casi molto specifici. Infatti non si basa solo sullo distanza smartphone – orecchio.

Pare che sia in realtà indispensabile che ci sia una telefonata in corso per attivare la nuova funzione sopra citata. Pertanto è molto più probabile che si tratti di una funzionalità che viene spesso attesa e sfruttata meno rispetto ad altre. Tuttavia, nonostante il contesto appena descritto, è probabile che si riveli una funzionalità gradita. D’altronde, non serve solo a ridurre la frustrazione associata a un suono forte riprodotto nell’orecchio. Infatti è utile anche per mitigare la probabilità di qualsiasi eventuale danno all’orecchio.