wind3Wind rappresenta, senza dubbio, una delle maggiori aziende di telefonia in Italia, considerate le sue offerte sia riservate alla telefonia mobile che alla rete fissa. Le offerte di questi ultimi giorni sono molto allettanti, soprattutto per chi era un ex cliente e decide di tornare in Wind.

Stiamo parlando della cosiddetta operazione “winback”. Le offerte più vantaggiose di questo mese di Wind sono, infatti, quasi tutte winback, ovvero per clienti che vogliono tornare a Wind.

 

Le offerte Special

Le più vantaggiose sono la Wind Smart Special 5, con minuti illimitati e 30 gb di internet 4g al costo di 5 euro mensili più 10 euro di attivazione e 10 euro di penale se la sim diventa inutilizzata in due anni; e la Wind Smart Special 7, con caratteristiche simili alla precedente, ma con 7 euro mensili e l’attivazione che costa 5 euro invece che 10 euro.

Oltre alle offerte per telefonia, Wind è al centro della discussione, insieme a Tim e Vodafone, per i rincari sulle reti fisse, sia per chi ha ancora Adsl sia per chi ha la Fibra FTTC.

Questo è dovuto al fatto che, col passaggio dei mesi scorsi dei pagamenti di 28 giorni invece di 30, le compagnie telefoniche per questo aumento e passaggio scorretto hanno subito diverse multe e, per recuperare i soldi persi, hanno deciso di effettuare questo aumento sulle linee fisse.

Leggi anche:  Passa a Wind: una splendida notizia consola gli utenti di TIM e Vodafone

Di certo, non il miglior modo per recuperare una scorrettezza verso i propri clienti, anzi potrebbe indurli a cambiare operatore e linea fissa, con le altre aziende che non hanno effettuato questi futuri rincari, pronti ad approfittarne.

L’aumento previsto dalla Wind in questione è di 2,50 euro mensili in aggiunta alla propria offerta, e riguarda tutte le offerte fatte prima di Settembre 2017, incluse quelle col vecchio nome Infostrada.

Ovviamente, non si può imporre questo aumento e rimodulazione del contratto obbligatoriamente, infatti per i clienti che non sono d’accordo e non lo accettano possono disdire il loro abbonamento senza pagare penali entro il 4 ottobre e non oltre, visto che l’offerta partirà il giorno seguente.

Disdette fatte dopo il 4 comporteranno tutte le varie spese di cancellazione contratto incluse nella propria offerta.