Se vi trovate nella comunità root/ROM, probabilmente avete familiarità con Open GApps, che combina i servizi Google di cui la maggior parte di noi ha bisogno per i dispositivi Android (ad esempio Play Store, Play Services e altre) in una raccolta di pacchetti convenienti, pronti all’uso. Oggi Open GApps ha rilasciato le sue prime build per Android 9 Pie.

I pacchetti ARM sono attivi, con architetture ARM64 e x86 da seguire nelle prossime ore. Esistono molti pacchetti GApps, ma Open GApps presenta alcuni vantaggi rispetto alle altre. Mentre il software che distribuisce non è tutto open-source, gli strumenti utilizzati dal progetto per generare i pacchetti lo sono. È anche ottimizzato per DPI e frequentemente aggiornato.

Open GApps mette a disposizione i propri pacchetti per i possessori di device con il nuovo Android 9 Pie

La caratteristica più unica di Open GApps è il suo sorprendente numero di varianti individuali da abbinare alla piattaforma prevista e agli obiettivi della versione Android. Anche se desideri ottenere tutte le app Google possibili, purtroppo a volte non rimane abbastanza spazio disponibile nel sistema. La soluzione c’è, persino un programma di installazione grafico configurabile su misura, qualunque sia il telefono (e qualunque sia la dimensione della partizione di sistema), c’è la build OpenGApps che si adatta alla tua ROM.

Leggi anche:  Android 9 Pie in arrivo per questi smartphone Huawei e Honor dal 10 novembre

I download sono disponibili per i pacchetti ARM di Open GApps su Android 9. Tieni presente che ARM64, l’architettura richiesta per i telefoni più recenti, non sarà aggiornata per le prossime ore insieme a x86 e x86_64. Se vuoi installare Open GApps su Pie, assicurati di aver eseguito anche l’ultimo aggiornamento TWRP per Android 9 Pie. Vi terremo aggiornati su eventuali evoluzioni della situazione.