Amazon Go

La piattaforma di e-commerce Amazon negli ultimi mesi sta andando davvero molto bene. Le sue quotazioni in borsa sono aumentate e il suo prossimo obiettivo è quello di raggiungere l’azienda Californiana Apple.

Secondo gli ultimi dati rilevati infatti, l’azienda di Jeff Bezos si sta avvicinando sempre più ai mille miliardi di dollari, cifra raggiunta fino ad ora solo dal colosso di Cupertino. Il piano espansionistico che andremo a spiegarvi, potrebbe essere il mezzo per arrivarci.

 

Amazon vuole aprire altri 7 supermercati senza cassa

Lo scorso 27 agosto 2018, l’azienda ha inaugurato il suo secondo negozio senza casse, sempre nella città di Seattle. Il primo supermercato Amazon Go è stato presentato a fine dicembre 2016, riservato ai soli dipendenti, ha aperto al pubblico il 22 gennaio 2018. L’offerta proposta è anche integrata con i prodotti di Whole Foods, la catena di alimenti biologici che il colosso ha rilevato nel 2017.

Leggi anche:  Amazon: alcuni dipendenti della piattaforma rischiano grosso

Il nuovo negozio è di 170 mq, permette ad ogni utente di acquistare dei prodotti al suo interno e pagarli direttamente con la carta di credito collegata all’account di Amazon Prime. Tutto questo grazie alle tantissime telecamere presenti nell’edificio, che sono in grado di controllare i prodotti prelevati o messi a posto. L’offerta del secondo negozio, è più limitata, non venderà alcolici e non possiederà il corner della cucina.

La scelta, nonostante possa sembrare discutibile, andrebbe a creare una competizione con Zippin, una nuova startup Californiana che si basa sullo stesso principio dei negozi Go. Il progetto viene proposto ai retailer, in modo che acquisiscano una tecnologia che permetta di fare concorrenza alla stessa Amazon. Il secondo negozio sorge vicino alla biblioteca centrale e sarà aperto dalle 7 alle 19. L’azienda intenzione di aprire altri 7 negozi, per il momento tutti negli Stati Uniti.