huawei netflixIl CEO di Huawei ha dichiarato che la società non procederà con il rilascio di un nuovo Smartwatch come previsto. Ciò non avverrà finché non saranno migliorati la durata della batteria e le prestazioni in modo significativo.

In effetti, la batteria del prossimo Smartwatch dovrebbe preferibilmente durare almeno una settimana. Di più rispetto alla media massima apparente di due giorni stimata per gli attuali wearable Wear OS. Anche le prestazioni devono essere potenziate prima possibile. Purtroppo anche il più moderno indossabile non sembra soddisfare questi requisiti. Il CEO ha colto l’occasione per spiegare che ci sono state trattative con Qualcomm. Pare che un nuovo chip sarebbe essenziale per raggiungere gli obiettivi prefissati. In particolare, l’intelligenza artificiale in un chipset indossabile sarebbe preferibile. L’I.A. contribuirebbe a rendere le funzionalità chiave molto più efficienti.

Smartwatch Huawei in fase di stallo ancora per molti anni

Dunque, se HiSilicon non ha già iniziato il processo di creazione di un nuovo chip per un wearable o la conversione del suo Kirin SoC per realizzarne uno, è improbabile che accada per un po’ di tempo. Inoltre, il SoC indossabile più aggiornato di Qualcomm, lo Snapdragon Wear 3100, probabilmente non sarà lanciato fino a settembre. Mentre si avvicina a celebrare quasi tre anni dalla sua precedente entrata nel mercato degli Smartwatch lo Snapdragon Wear 2100. L’azienda non ha rivelato pubblicamente alcuna informazione solida su tale chipset. Essa ha solo suggerito che sarebbe stato costruito in maniera simile al suo predecessore, ma con una maggiore efficienza energetica. Ciò potrebbe migliorare anche le prestazioni, ma non è garantito.

Leggi anche:  Honor 9, sempre più vicino l'arrivo dell'update GPU Turbo

D’altra parte, non c’è nemmeno la garanzia che a Huawei siano stati forniti molti dettagli sul nuovo chip. Il rappresentante principale della società sembra irremovibile che il marchio Huawei non sarà utilizzato su nuovi smartwatch fino a quando la tecnologia non raggiungerà le sue aspirazioni. Però la nuova entrata di Qualcomm potrebbe farci credere il contrario. Vi terremo aggiornati.