Mediaset PremiumLa Serie A e la Serie B tornano ufficialmente sui canali di Mediaset Premium, ma sopratutto tornano a disposizione in alta definizione per la clientela con contratto di abbonamento attualmente attivo. I vantaggi sono notevoli, sia in termini di qualità dei contenuti, che in risparmio effettivo per il cliente finale.

Mediaset Premium è per anni stata una vera e propria potenza nel mondo della pay TV italiana, nel corso del tempo, dopo aver acquisito con successo per 3 anni la Champions League in esclusiva, ha dovuto ammainare leggermente la bandiera, onde evitare esborsi di denaro troppo elevati. Il tutto ha portato, nel 2018, ad assistere ad una sconfitta su più fronti (almeno per quanto riguarda l’acquisizione dei diritti), con conseguente perdita di Serie A, Serie B e Champions League, oltre all’alta definizione stessa.

La situazione sembrava volgere davvero al brutto per l’azienda, in diversi minacciavano il recesso dell’abbonamento, ma nonostante le minacce hanno voluto dare fiducia alla realtà italiana.

Leggi anche:  Mediaset Premium: come vedere tutti i contenuti di DAZN in fortissimo sconto

 

Mediaset Premium: l’atto di fede dei clienti è stato ripagato con successo

L’atto di fede della clientela è stato ripagato con un accordo speciale con Perform per la ritrasmissione della Serie A e della Serie B. A partire dalla scorsa giornata di campionato, infatti, tutti gli abbonati a Mediaset Premium hanno la possibilità di accedere a 3 incontri a settimana di Serie A e a tutto il campionato cadetto.

La visione è garantita in alta definizione direttamente sulla piattaforma DAZN (non verranno quindi trasmesse sui canali di Premium Calcio o Premium Sport), senza alcuna rimodulazione contrattuale rispetto a quanto già speso per il corrente abbonamento.