Sony Xperia XZs
Sony ha rilasciato un nuovo aggiornamento software per due dei suoi smartphone con sistema operativo Android. Si tratta di Sony Xperia XZ e Sony Xperia XZs che in queste ore stanno ricevendo la versione software 41.3.A.2.171 che come potete immaginare facilmente, migliora la sicurezza del sistema operativo.

Nello specifico gli sviluppatori del produttore nipponico, impegnati anche con Xperia XZ3, hanno introdotto le patch di sicurezza Android del mese di agosto 2018. Si tratta delle correzioni più recenti rilasciate da Google, quelle che risolvono 4 criticità, 15 problemi di rischio alto e molti altri problemi di rischio medio e basso.

È evidente, dunque, come aggiornare sia particolarmente importante per mantenere al sicuro i propri dati personali e quindi la propria privacy. Naturalmente il changelog è lo stesso sia per Sony Xperia XZ che per Xperia XZs. Le note di rilascio non aggiungono altro ma è probabile che sia stata migliorata la stabilità del sistema.

 

Sony Xperia XZ e Xperia XZs, come installare l’aggiornamento software più recente

L’aggiornamento software è in distribuzione per tutti i Sony Xperia XZ e Xperia XZs No-Brand venduti in Italia e in Europa. L’aggiornamento viene notificato in automatico ma potete forzare la ricerca come si fa con tutti gli altri smartphone Android. Basta accedere alle impostazioni e al menu dedicato.

Leggi anche:  Sony lancia una nuova versione di PlayStation 4 Pro più silenziosa

Una volta trovata la versione software accettate le novità e confermate di voler scaricare e installare l’aggiornamento. L’update non elimina alcun dato ma è sempre meglio eseguire un backup completo o dei dati più importanti. Inoltre, prima di procedere vi consigliamo di avere la connessione WiFi attiva e la batteria carica.

La procedura, una volta avviata, è completamente automatica e può richiedere fino ad un massimo di 10 minuti. Durante questo arco di tempo gli smartphone si potranno utilizzare solo durante il download. Una volta partita l’installazione, invece, non sarà possibile eseguire nemmeno chiamate di emergenza.