postepay truffe

Nel corso di questa estate si sono ripetuti alcuni attacchi indirizzati a minare la sicurezza dei clienti Postepay. Un discreto numero di hacker attraverso dei profili fake sui social ha attaccato la carta prepagata. Molte persone sono rimaste scottate dal tranello ed ora non possono far altro che denunciare fondi mancanti sul proprio conto.

 

Piccoli consigli per evitare truffe su PostePay

Poste Italiane – è bene dirlo – in queste vicende rappresenta la parte lesa. Come vi abbiamo più volte indicato, la Postepay oggi giorno può essere annoverato come uno dei servizi migliori per quanto concerne i pagamenti online. Il buon esito di tali truffe dipende quasi esclusivamente da un uso sconsiderato degli utenti

Il gruppo di Poste ha sottolineato ancora una volta come sia sconsigliato messaggiare con sedicenti tecnici attraverso social. Qualora sia necessario chiarirlo, i canali ufficiali Postepay sono caratterizzati dalle cosiddette classiche spunte blu.

Leggi anche:  Postepay, sono cambiati tutti gli IBAN: ecco le nuove regole della carta

Questi consigli utili per i fatti dei giorni nostri sono associabili ad alcune annotazioni evergreen.

La prepagata è una carta di debito vera e propria ed in quanto tale sia il codice PIN e quello a tre cifre non vanno rivelati a nessuno. Lo stesso discorso va fatto per le credenziali d’accesso sul sito di Poste Italiane. In maniera analoga prima di acquistare online, è sempre buon costume verificare l’attendibilità di siti e portali.

Seguendo tali direttive poi sarà possibile dormire sonni quieti con Postepay.