IPTVIl mondo dell’IPTV è sotto stretta osservazione della Polizia Postale. A causa di una crescente adesione alla pratica di visione gratuita dei canali di Sky Mediaset Premium, il corpo citato ha iniziato a volgere particolare attenzione al servizio, punendo chi viene scoperto nell’accesso, anche momentaneo.

Gli abbonamenti alle principali pay TV italiane sono abbastanza costosi, indubbiamente pensare di dover pagare 29,90 euro al mese per guardare i canali di Sky Premium, senza poter comunque accedere al 100% delle partite del massimo campionato, potrebbe non attirare l’interesse della maggior parte della community italiana. I prezzi sono elevati (molti potrebbero sostenere che anche la qualità lo è), in ogni caso è anche necessario sottostare a pesanti vincoli contrattuali in grado di legare l’utente per anni al proprio abbonamento (a meno che non si decida di aderire alla Now TV).

Leggi anche:  Sky porta gli utenti all'estasi con nuovi regali ed i canali di Sky Sport gratis

Per tutti questi motivi, diversi utenti italiani hanno iniziato a cercare vie alternative per riuscire ugualmente ad accedere alle principali competizioni italiane. Una delle soluzioni più comuni passa per il mondo dell’IPTV.

 

IPTV: Sky e Mediaset Premium gratis portano gravi problemi agli utenti

Grazie ad una semplice connessione dati attiva, ed un player video legale, anche il più inesperto tra gli utenti ha la possibilità di accedere gratuitamente ai canali di Sky Mediaset Premium.

Tutto è molto facile, ma viene considerato completamente illegale dalla legge italiana. Nel caso in cui, infatti, la Polizia Postale dovesse scoprire il consumatore, il rischio è di incorrere in una sanzione amministrativa di massimo 25000 euro o in una pena detentiva della durata complessiva di 4 anni.