Wind

Tutti i clienti Wind si troveranno davanti ad un aumento del prezzo delle offerte sia della linea fissa che di quella Mobile. Le rimodulazioni possono arrivare anche ad aumentare il costo fino a 4 euro al mese.

Dopo Vodafone anche l’operatore arancione ha ufficializzato la notizia. I rincari inizieranno dal mese di settembre per la linea Mobile ed ottobre per quella fissa. Ecco tutti i dettagli.

 

Wind: aumenti fino a 4 euro al mese in arrivo

L’operatore informa che, in seguito al mutato posizionamento dell’offerta e in linea con la strategia di digitalizzazione e sostenibilità dell’ambiente, a partire dal 20 settembre 2018 si saranno degli aumenti. In particolare, il contributo per l’invio della fattura in formato cartaceo avrà un costo di 2 euro ad invio. Wind ricorda però, che tutti i clienti hanno a disposizione il servizio e-conto by mail in cui possono ricevere gratuitamente la fattura in formato elettronico. Chi ancora non la possiede, potrà attivarla per evitare di pagare 2 euro ad invio per le fatture cartacee.

Leggi anche:  TIM, Wind e Vodafone: ecco quando arriveranno i rimborsi per tutti i clienti

A partire dal 5 ottobre invece aumenterà anche il costo di alcune offerte di rete fissa per esigenze di mercato. I clienti interessati dalla seguente rimodulazione, riceveranno una comunicazione tramite fattura o e-mail. Il cliente potrà recedere dall’offerta senza costi aggiuntivi entro il giorno prima della rimodulazione, indicando come causa “modifica condizioni contrattuali”.

I canali per effettuare un recesso sono molti, è possibile inviare una raccomandata A/R all’indirizzo Wind Tre SpA, servizio disdette, casella postale 14155, Ufficio Postale Milano 65, 20152 Milano. Inoltre è possibile inviare una lettera PEC all’indirizzo servizioclienti155@pec.windtre.it oppure recarsi in un qualsiasi punto vendita. Potete in alternativa chiamare il servizio clienti al numero 155 o inviare una richiesta tramite l’area clienti Wind all’interno dell’applicazione ufficiale.