Wind

Ci sono molte novità per il prossimo autunno in casa Wind Tre. Nelle scorse settimane vi abbiamo segnalato come il provider abbia in mente nuovi aumenti di prezzo per una parte dei piani di telefonia fissa. Chi ha un contratto con ADSL o Fibra ottica rischia di veder incrementato il suo abbonamento per una cifra che si attesta sui due euro al mese.

 

Wind rinuncia ai costi di invio per le bollette

Per quella che è una cattiva notizia, arriva però una piccola compensazione. Alcuni utenti di Wind hanno segnalato come nelle bollette in arrivo manchi una voce specifica riguardante i costi di incasso. Rispetto alle fatture inviate nei primi mesi estivi, in questo mese di agosto Wind avrebbe del tutto rinunciato alla riscossione di 0,60 centesimi di euro IVA esclusa (con IVA, 0,72 centesimi).

Leggi anche:  Wind Smart Online Edition: ultimo giorno per avere 30 Gb a 8.99 euro al mese

Non sappiamo ancora quale sia il motivo di questo ripensamento. Il provider forse ha deciso di eliminare quello che è un vero e proprio prezzo occulto per far fronte a quello che sarà il prossimo aumento (la cui utilità riguarderà proprio la gestione dell’abbonamento). L’alternativa a questa ipotesi è quella di un’ammonizione da parte di un ente di controllo, ma da questo punto di vista non emergono notizie in merito.

Se siete clienti Wind, vi invitiamo a osservare la vostra bolletta per notare o meno la presenza dei “costi di incasso”.