Huawei, OnePlus, Nokia e Apple gli smartphone più pericolosi per via delle radiazioniLe radiazioni emesse dagli smartphone attualmente in circolazione in Europa potrebbero causare malattie molto serie alla popolazione. Al giorno d’oggi non è ancora stata dimostrata una correlazione, ma indubbiamente il rischio è reale e, come tale, è necessario prestare la massima attenzione. Tutti i modelli Android ne emettono, ma scopriamo da vicino quali sono i meno virtuosi.

La correlazione esiste, ma non è ancora stata ufficialmente e universalmente confermata dalla comunità medica mondiale. Le radiazioni possono causare delle malattie, ma non è ancora possibile affermarlo con certezza, troppe sono le varianti che, per un motivo o per l’altro, portano l’utente ha subire la nascita di un tumore, a causa dell’utilizzo del proprio dispositivo portatile.

Indipendentemente da tutto questo, gli smartphone Android non possono esimersi dall’emettere radiazioni elettromagnetiche, l’unica soluzione possibile è limitarne il quantitativo.

 

Radiazioni Smartphone: ecco i 10 dispositivi meno virtuosi

Secondo un recente studio di Statista, sul mercato sono commercializzati vari modelli in grado di avvicinarsi al valore massimo di SAR imposto dall’Unione Europea. Questi, per chi non lo conoscesse, è il grado di assorbimento delle radiazioni elettromagnetiche. Il valore oltre il quale dovrebbe diventare nocivo è di 2 W/Kg, nel caso in cui il terminale superasse tale valore limite, la commercializzazione non sarebbe permessa sul territorio europeo.

Leggi anche:  Canone Rai: non si sfugge al pagamento, anche con gli smartphone

smarthpone radiazioni

Questo, tuttavia, non impedisce ad alcuni modelli di avvicinarcisi particolarmente. Come potete voi stessi notare dall’immagine sovrastante, i meno virtuosi appartengono a famose marche mondiali, come Huawei, Xiaomi, Apple, OnePlus e Sony.

E’ importante ricordare come i possessori di tali modelli non siano più a rischio degli altri, ma è solamente stato dimostrato che i loro terminali emettono un quantitativo di radiazioni superiore rispetto a tutti gli altri.