WhatsApp, agosto parte male: migliaia di account chiusi all'istante per un motivo strano

Come tutti sanno dalla scorsa primavera è in vigore il limite d’età per WhatsApp e per altri servizi internet. La chat d’altronde è stata costretta ad adattarsi alla nuova legislazione europea in termini di sicurezza. Stante le cose, solo chi ha più di 16 anni d’età può avere accesso alla piattaforma di messaggistica.

A fronte delle tante polemiche, c’è da dire che questo limite è superabile con un po’ di pazienza e con qualche click.

 

WhatsApp, è in arrivo una prima chat per minori e bambini

WhatsApp non ha perso la sua prerogativa di arrivare a tutte le fasce di pubblico. Secondo quanto emerge dai leakers, gli sviluppatori stanno lavorando ad una seconda piattaforma finalizzata ad adolescenti e bambini. Lo spunto nasce dai cugini di Facebook con l’arrivo di Messenger Kids in molte nazioni.

Leggi anche:  Whatsapp: metodo sicuro per spiare le conversazioni segrete dei contatti

Da questa base potrebbe quindi nascere un vero WhatsApp Kids. Già circolano indicazioni su quelle che possono essere le funzioni di tale servizio, nonostante si sia ancora in una fase embrionale. Ad esempio la sicurezza dovrebbe essere lo snodo principale da cui non trascendere.

WhatsApp darebbe vita a conversazioni tra coetanei sempre disponibili ed aperte allo supervisione di genitori o tutori. In questo modo, i più piccoli potrebbero chattare con i loro amici senza con un giusto linguaggio e restando nelle regole dell’educazione.