Mediaset PremiumMediaset Premium, dopo lunga attesa, riesce effettivamente in un qualcosa di inaspettato, anche se a lungo desiderato. Grazie al recente accordo con Perform, tutti gli utenti possono tornare ad accedere alla Serie A e alla Serie B, senza dover necessariamente versare un contributo aggiuntivo al proprio abbonamento.

Per un lungo periodo in tantissimi hanno ipotizzato una prematura dipartita di Mediaset Premium; agli inizi dell’anno corrente, gli uomini addetti all’acquisizione dei diritti televisivi hanno mancato l’aggancio al mondo della Serie A e della Champions League, portando gli abbonati a dubitare dell’effettivo prosieguo dei principali canali sportivi.

L’azienda, dal canto suo, ha sempre promesso che avrebbe lavorato duramente nel tentativo di garantire ugualmente l’accesso alle principali competizioni italiane e non solo. Le promesse sono state effettivamente mantenute, con decorrenza il 15 luglio è stata ufficializzata la sottoscrizione di un accordo commerciale con Perform per la condivisione dei contenuti.

Leggi anche:  Mediaset Premium con DAZN disintegrano l'offerta di Sky via satellite

 

Mediaset Premium: grazie a Perform è possibile vedere tutta la Serie A

Dalla data indicata, infatti, gli utenti in possesso di un abbonamento a Mediaset Premium possono richiedere le credenziali d’accesso a DAZN per la visione di 3 partite a settimana di Serie A e dell’intera programmazione della Serie B.

La fruizione, è importante ricordarlo, non avverrà effettivamente sulla televisione di casa, a meno che non si disponga di una smart TV con preinstallata l’app dedicata o un Google Chromecast per la trasmissione da mobile. Viceversa si potrà accedervi esclusivamente tramite applicazione mobile (da smartphone o tablet), ma in ogni caso sempre e solo per mezzo di una connessione dati attiva.