Tim decide di abbandonare 14 squadre della serie A

Dopo l’avvento del lungimirante Amos Genish, Tim ha decisamente cambiato rotta in quanto a strategie di mercato, anche per quanto riguarda il mondo del calcio. Secondo quanto riportato su un articolo di “Milano Finanza”, infatti, il gruppo TIM ha di recente intravisto la possibilità di affrontare il campionato italiano in una nuova chiave.

Il rapporto tra la società e i club di Serie A è sempre stato soddisfacente per entrambe le parti. Ma un cambio di direzione del genere non è altro che la dimostrazione del nuovo approccio della società al calcio. E così, dopo anni di commemorata presenza è stata rinnovata e rivista la partnership con la Lega Serie A per il title sponsor decennale. Si parla di 14-15 milioni di euro per i prossimi 3 anni, l’accordo prevede collaborazioni con Serie A e campionato Primavera.

 

Il problema non sembra essere legato ad una questione di immagine

Il problema sembra essere legato a delle particolari condizioni che non rispecchiavano più la volontà di alcuni club del campionato. Secondo alcune indiscrezioni, Tim ha deciso di abbandonare molte sponsorizzazioni, si parla di ben 14 squadre di Serie A con le quali nel corso del tempo aveva intrattenuto rapporti di natura commerciale e sponsorizzazione. Questo significa che la nuova strada intrapresa cambierà il concetto stesso che il gruppo si poneva di mostrare, Tim adesso sarà visto come partner e non più come sponsor dei club.

Leggi anche:  Operatori Telefonici: Vodafone ha la migliore connessione 4G mentre Tim quella 3G

In particolare, si parla di produzione e fornitura di contenuti legati ai contenuti calcistici. Inoltre, è interessante vedere come nelle 14 squadre che hanno perso lo sponsor, sono presenti anche team come la Juventus, l’Inter, la Lazio e il Milan.