HTC si sta ufficialmente preparando per l’uscita di un nuovo smartphone Android. La società lo ha appena annunciato su Twitter, confermando che l’annuncio del misterioso dispositivo è stato fissato per il 30 agosto.

Il tweet recita “bellezza e potere si incontrano” nella suddetta data, ma HTC non ha rivelato il nome esatto del telefono o le specifiche a riguardo. Tuttavia, un’immagine che accompagna il tweet ha confermato che il modello apparterrà alla serie “U”. A giudicare dalle recenti fughe di notizie, il produttore attualmente ha in previsione il lancio di un solo smartphone, l’U12 Life.

Di conseguenza, ci si aspetta che questo telefono rappresenti la causa centrale dell’evento.
L’HTC U12 Life è stato finora oggetto di alcune fughe di notizie e rumors. Diversamente dal suo predecessore lanciato lo scorso dicembre come U11 Life, si presume che il modello imminente sfoggi un display più grande con un formato di immagine 18: 9.

Secondo uno schizzo trapelato all’inizio di questo mese, l’HTC U12 Life dovrebbe disporre di una configurazione doppia della fotocamera allineata verticalmente sul pannello posteriore, un sensore di impronte digitali montato posteriormente e due fotocamere frontali. La parte posteriore del telefono potrebbe anche disporre di una piastra posteriore simile ai modelli Pixel 2 di Google.

Molto simile al modello dell’anno scorso, l’HTC U12 Life dovrebbe assestarsi nel mercato di fascia media, con voci che indicano che sarà equipaggiato con un chipset Snapdragon 636 di Qualcomm, 4GB di RAM e 64GB di spazio di archiviazione. Si dice che il display abbia una diagonale di 6 pollici ed un numero di pixel di 2.160 per 1.080.

 

HTC si prepara ad annunciare il suo nuovo smartphone medio gamma

 

Poiché il business degli smartphone di HTC continua a rallentare vertiginosamente, una precedente indiscrezione suggerisce che l’U12 Life sarà un dispositivo ODM, il che significa che sarà progettato e prodotto da un produttore terzo, ma sarà equipaggiato con il marchio HTC e sarà venduto come tale.

Questa notizia deve ancora essere confermata dal produttore di smartphone taiwanese. HTC all’inizio di quest’anno è riuscita a registrare il suo primo trimestre redditizio dopo un periodo di perdite durato quasi tre anni. Questo risultato è stato possibile solo a causa del versamento nelle casse della casa Taiwanese di 1,1 miliardi di dollari da parte di Google, che ha inglobato al suo interno diversi dipendenti.