IPTVLa tecnica dell’IPTV è davvero molto diffusa sul territorio italiano, tantissimi utenti accedono gratuitamente e periodicamente ai canali di Sky Mediaset Premium, stando bellamente seduti sul divano di casa propria. Il funzionamento è semplice e alla portata anche del consumatore più inesperto, peccato sia tutto completamente illegale.

Secondo alcuni recenti studi, la passione per il Calcio, almeno per quanto riguarda lo stato italiano, porta milioni di utenti a pensare di sottoscrivere un contratto con le principali aziende del settore. La crisi, tuttavia, non permette al consumatore la tranquillità necessaria per la firma, tanto da indurlo a cercare una soluzione alternativa a titolo gratuito o comunque ad un prezzo inferiore rispetto al listino (qui per i costi ufficiali degli abbonamenti).

 

IPTV: Sky e Premium sono gratis per tutti, ma che brutte sorprese

La ricerca sul web porta indubbiamente al mondo dell’IPTV e ai siti internet tramite i quali è possibile scaricare liste di canali gratuiti di facile accesso. Con il semplice utilizzo di un riproduttore video (perfettamente legale, come ad esempio VLC), l’utente può collegarsi ad internet e ricevere ciò che altri utenti nel mondo trasmettono.

Leggi anche:  IPTV: Le Iene avvisarono tutti, ora arrivano le multe salate per gli utenti

L’accesso a Sky Premium gratis è cosi possibile, senza sofferenze particolari o di alcun tipo. Sarebbe tutto bellissimo, se non fosse completamente illegale. Come ampiamente raccontato e descritto in passato, la legge italiana è molto dura in merito. I consumatori scoperti in una pratica di questo tipo rischiano fino a 25’000 euro di multa con pene detentive della durata massima di 3-4 anni.

Il pericolo di essere scoperti è veramente elevato, sopratutto ora che la Polizia Postale appare essere più attenta alle pratiche di questo tipo. Evitate accuratamente l’IPTV, spendete il vostro denaro per andare allo stadio, almeno sarà possibile tornare a riempire gli stadi.