Whatsapp pagamento

L’incubo maggiore legato a WhatsApp è quello di un ritorno al pagamento. In molti si ricordano che sino al 2014 la chat di messaggistica istantanea non era gratis: il servizio aveva un costo pari a 0,89 centesimi all’anno. Una cifra banale e relativa, ma certamente non popolare agli occhi del grande pubblico.

 

WhatsApp, arrivano i messaggi a pagamento per il pubblico Business

Da quando la chat è di proprietà Facebook il sistema è cambiato. Come tutti sanno non è più previsto un pagamento e la piattaforma è del tutto free.

Nel corso di quest’anno, proprio dal quartiere generale di Facebook è emerso un problema. A seguito dell’acquisizione miliardaria di Zuckerberg, c’è tutta la volontà di far fruttare economicamente questo investimento.

Leggi anche:  WhatsApp, ecco come avere un'anteprima di foto e video nelle notifiche

La soluzione è stata trovata. Nel corso delle prossime settimane, su WhatsApp saranno presenti alcuni messaggi da inviare a pagamento. I messaggi in questione saranno relativi al pubblico Business. Gli utenti che hanno il desiderio di promuovere la loro azienda e la loro compagnia attraverso la chat potranno comunicare con il loro pubblico. La discussione aziende/pubblico non sarà gratuita: i commercianti dovranno sostenere un piccolo costo (non ancora specificato) per parlare con i loro clienti.

Il pagamento che ha in mente WhatsApp è valido solo per coloro che usufruiranno della versione Business. Per tutti gli utenti normali non cambierà nulla: la chat continuerà ad essere del tutto gratuita.