OnePlus 6T
OnePlus ha trovato la sua grande occasione per avere una presenza significativa negli Stati Uniti grazie ad una partnership commerciale con T-Mobile che vedrà il gigante delle telecomunicazioni con sede a Washington, portare OnePlus 6T questo autunno negli USA.

CNET riferisce che il terzo più grande operatore di rete del paese inizierà a vendere il successore di OnePlus 6 questo ottobre, poco dopo l’annuncio ufficiale del dispositivo. OnePlus 6T dovrebbe arrivare con un prezzo di circa 550 dollari suggerendo che OnePlus sta aumentando ancora una volta di aumentare i prezzi dei suoi dispositivi.

 

OnePlus 6T è dietro l’angolo: in arrivo ad ottobre anche negli USA con T-Mobile

Il produttore cinese con sede a Shenzhen continuerà a vendere varianti sbloccate del dispositivo negli Stati Uniti, proprio come ha fatto finora. Quelli saranno ancora una volta gli smartphone che lavoreranno sulle reti AT & T e T-Mobile ma saranno incompatibili con l’infrastruttura di Verizon e Sprint.

Leggi anche:  OnePlus 6T: la rimozione del jack audio provoca la rabbia dei fan

Il modello carrier-locked, invece, offerto da T-Mobile sarà ottimizzato per la banda di 600 MHz dell’operatore consentendo quindi migliori velocità 4G LTE rispetto alle soluzioni wireless tradizionali. Il portafoglio di T-Mobile di telefoni compatibili con 600 MHz è in costante crescita dallo scorso anno e gli ultimi arrivati sono i Galaxy S9.

OnePlus 6T sarà annunciato verso il mese di ottobre ma c’è la possibilità che la variante T-Mobile del dispositivo venga posticipata in caso di problemi di certificazione visto che una fonte sostiene che la società non ha ancora completato gli ultimi processi. In ogni caso OnePlus è aperta a collaborare e prevede di continuare a farlo per tutto il 2019.

Il prossimo anno è molto importante per il produttore che intende lanciare il suo primo smartphone Android 5G-ready che con tutta probabilità esordirà come OnePlus 7.