Instagram

Il social network Instagram sta passando un periodo di idillio, mai come in questo periodo ha avuto un boom di iscrizioni. Il motivo è sicuramente legato alle moltissime novità che puntualmente introduce.

L’altro lato della medaglia sono le minacce, che crescono proporzionalmente al crescere degli account. In questi giorni infatti, moltissimi account della piattaforma potrebbero essere violati a causa di una minaccia non ancora ben identificata.

Instagram: attenzione, il vostro profilo potrebbe essere violato

Negli ultimi giorni sono arrivate tantissime segnalazioni sul sito Mashable per la violazione di altrettanti account sul noto social network. La minaccia in circolazione potrebbe violare i profili degli utenti con lo scopo di cancellare o modificare le informazioni personali. La maggior parte delle segnalazioni parlava di un logout dal proprio account senza motivo.

Conseguentemente al logout viene cambiata anche la password e la foto del profilo personale. Alcuni utenti si sono visti sostituire la propria foto con altre di personaggi Disney o Pixar. Tutti gli utenti che si sono recati sulla pagina dedicata alla reimpostazione della password, si sono trovati su un sito web con dominio russo. Instagram ha subito riconosciuto il problema e ha comunicato di essere già al lavoro per risolverlo.

Leggi anche:  Instagram: alcuni psicologi hanno rivelato la sua pericolosità

L’unico modo per evitare minacce di questo tipo è riabilitare l’autenticazione a due fattori. Poche ore fa la piattaforma ha pubblicato sul proprio blog ufficiale un post, in merito alle segnalazioni ricevute. Le misure di sicurezza per prevenirlo sono le seguenti: se ricevete una e-mail relativa ad un cambio di indirizzo e-mail non richiesto da voi, cliccate su “ripristina questa modifica“. Dovreste usare una password complessa, per evitare che venga violato facilmente il vostro profilo. Per ripristinare un account, utilizzate solamente la pagina ufficiale della piattaforma. Come ultima cosa, abilitate l’autenticazione a due fattori.