Sembra che metà della Gran Bretagna abbia pagato ad Amazon solo 1,9 milioni di sterline in tasse societarie. Ciò equivale a un grande cambiamento nelle tasche del fondatore Jeff Bezos.

Che un’azienda così grande e redditizia possa cavarsela pagando una somma così sproporzionatamente piccola è, ovviamente, immorale. È anche profondamente ingiusto nei confronti di altri che farebbero fatica a competere con il colosso, anche se pagassero dieci, venti, trenta volte. Amazon si è impegnata a sottolineare che ha investito 9,3 miliardi nel Regno Unito dal 2010. Ad esempio l’anno scorso con l’apertura di una nuova sede a Londra, accanto ai centri di sviluppo a Cambridge.

Questo è completamente, e dolorosamente, irrilevante per il dibattito. Fare un investimento, anche uno grande che ti vede impiegare molte persone, non dovrebbe e non ti scusa dal dare un contributo al paese da cui trai profitto. La maggior parte delle aziende che vengono qui lo fanno. Sono inclusi anche quelli che il governo sta pianificando di premiare attraverso la sua determinazione per commettere un suicidio nazionale (sì, la Brexit).

Amazon riesce a cavarsela con tasse irrisorie, impossibile competere per tutte le restanti aziende

Tuttavia, mentre Amazon merita delle conseguenze per una tale auto giustificazione, il punto centrale che ha ripetutamente fatto contiene ancor più acqua. È che paga ciò che è richiesto secondo le regole con cui opera. E nessuna autorità in questo paese ha mai cercato di dimostrare il contrario. Coloro che sono in errore per lo spettacolo scandaloso a cui siamo sottoposti ogni volta che Amazon, o uno dei suoi pari tecnici, o un certo numero di altre multinazionali, pubblicano i conti statutari delle entità aziendali che operano in questo paese, sono quelli che sovrintendono a un sistema che è chiaramente carente.

Leggi anche:  Dodocool: tante offerte da non perdere direttamente dallo store di Amazon

In risposta alla notizia, il dottor Philip Lee, un ex ministro conservatore, ha twittato: “Ho già sottolineato che la tassa sulle società non è più adatta allo scopo. Dovrebbe essere abolito e sostituito con una più appropriata per le aziende globalizzate di oggi”. Riuscire a far sì che Amazon possa consegnare un pacchetto completo, e poi alcuni soldi effettivi, richiederà probabilmente, alle persone che dedicano tutta la loro attenzione al problema, un po’ di tempo. Anche gli accordi internazionali sarebbero d’aiuto.