netflix

Netflix è una notissima piattaforma online di contenuti in streaming, ultimamente anche alcuni contenuti live, presente nel mercato italiano ormai da ottobre 2015. Offre i suoi prodotti tramite servizi in abbonamento, disponibili dopo una prova gratuita di 1 mese per consentire la valutazione da parte del cliente.

Attualmente sono disponibili tre abbonamenti, di importi ovviamente differenti e dipendenti dal servizio offerto: a cambiare è fondamentalmente sia la disponibilità o meno dell’HD e dell’UltraHD ma soprattutto il numero di utenti che contemporaneamente possono accedere alla piattaforma. Si parte quindi da un utente e senza alcun HD per 7.99 euro al mese, poi HD e 2 utenti a 10.99 euro al mese per finire a 4 utenti e UltraHD a 13.99 euro al mese, il resto dei parametri sono comuni a tutti e tre gli abbonamenti quindi non li analizzeremo in dettaglio. Grazie ad una recente promozione si possono avere 3 mesi di Netflix gratis ma il vero trucco sta nella condivisione dell’abbonamento.

Netflix: averlo praticamente gratis è possibile

Bene, supponiamo a questo punto che siate interessati ad usufruire della versione HD e UltraHD, quindi parliamo di un investimento di 13.99 euro al mese, non pochi ad essere sinceri, soprattutto se in casa è già disponibile ad esempio un abbonamento Sky e siete giovani ragazzi che devono chiedere ai genitori di spendere altri soldi in abbonamento, oppure non avete/volete investire tutti questi soldi per non precisati motivi. Non volete rinunciare perché siete comunque grandi appassionai di serie Tv, come fare quindi pur restando nella legalità a pagare meno? La risposta a questa domanda ha un nome solo: TogetherPrice.

TogetherPrice è una piattaforma online di origine italiana che si occupa di mettere in condivisione servizi in abbonamento analoghi, ad esempio Spotify, Google Music, Office 365, utilizzando un sistema Trust che consente di sapere sempre se state condividendo l’abbonamento con una persona affidabile oppure con una persona che molto probabilmente vi abbandonerà presto o non pagherà puntualmente.

Leggi anche:  Netflix ha rilasciato il nuovo trailer della miniserie più attesa dell'anno

Analizziamo ora un po’ meglio come funziona TogetherPrice: potete sfruttare voi un abbonamento di un’altra persona a voi sconosciuta che ha messo in condivisione, oppure intestare a voi l’abbonamento e condividerlo in seguito con altre persone. In entrambi i casi, vi registrate, inserite l’abbonamento e la sua tipologia e vi compariranno un numero di slot pari alle utenze consentite, nel nostro caso per l’UltraHD ne abbiamo 4, quindi altri 3 slot oltre al vostro.

Ogni slot verrà occupato da un utente interessato che verserà la sua quota corrispondente, quindi 13.99/4, il risultato è che a voi questo abbonamento mensile costerà 3.50 euro invece di 13.99. Un bel risparmio non credete? Unico “problema” è che gli importi versati dagli utenti non sono poi riscattabili di norma prima di 25 giorni come forma di tutela verso l’utente nel caso ci fossero problemi o contestazioni nel servizio. Trascorsi questi 25 giorni potete trasferire tutto sul vostro conto corrente o sulla vostra carta.  Un tempo questo servizio costava in abbonamento 11.99 euro al mese, che tradotto consentiva di avere l’UltraHD a 2.99 euro al mese invece di 3.50. Con meno di 3 euro insomma guardavate in UltraHD, purtroppo adesso in seguito alle tariffe di Netflix è aumentato un po’ il costo, ma la sostanza è rimasta uguale.

Concludendo, TogetherPrice è una bellissima novità, soprattutto legale, che cerca di contrastare la pirateria consentendo la condivisione e quindi l’abbattimento delle spese di abbonamento fornendo un servizio veloce, affidabile e di sicuro successo, soprattutto tra i giovani.